Vocabolario tecnico

Questo glossario è classificato secondo le seguenti categorie:

i) Vocabolario di base

a) Elementi del soffitto dipinto B ) Decorazioni del soffitto dipinto

ii) Vocabolario tecnico per telai

iii) Vocabolario tecnico relativo al restauro e ai materiali pittorici / tecniche (in arrivo)

per trovare rapidamente una parola, fai Ctrl + F o fare clic con il tasto destro del mouse e quindi” Trova sulla pagina “e digita la parola che stai cercando.

Ogni categoria è classificata in ordine alfabetico. Salvo diversa indicazione, e soprattutto per il vocabolario della carpenteria, le definizioni sono quelle proposte dal RCPPM.

i) Vocabolario di base

A) Elementi del soffitto dipinto

frame n. f. : Set di pezzi di legno che costituiscono un soffitto. Vedere il vocabolario tecnico specifico qui sotto (II) di questa pagina). Per una migliore comprensione del set, vedere il diagramma:

gli elementi d un soffitto dipinto. Progettazione grafica © Charlotte Devanz, sulle indicazioni dei monumenti nazionali di Bernard Sorunia @Conservation.
IT ESP Languedocien
A Trave, Rompitratta (Frioul) Viga
b Solive traveto, cellari, trave (frioul) jaldeta
c console, corvo mensola, bechelli mensula, può
D Scheda Rive AICER
E BREQUOIR, Metope, AIS Tavolatta, Pettenella (Frioul), Metopa, Sbacchera, Bussola, Zembini Tabica Bundle, PareDal
F Subfide Board, Internet AIS ASSE, Assito ALFARDA, Tabla, Tabica
G Guarnizioni Lintel Regolo, Cantinelle (Frioul) Cinta
H SET FAKE CONTROLGOLO SAETINO
I Cornicizia, cimaise Cornici cornis

altri termini tradotti:

FR IT ESP ESP LANGUEDADOCIEN
Rive Beam Trave di Bordo Solera
bacchette, listel listello, coprigiunto Cinta
Slopes SOLOBUSSOLA TOCADURA

beller n. m. : Tavola di intasamento lasciata vuota tra i travetti.

Cover Joint Covers n. m. : Baguette decorativa in legno posizionata allo svincolo delle parti del telaio.

Pavimento / soffitto n. m. : Ciò che viene chiamato soffitto dipinto è in realtà sotto (decorato) del pavimento della parte superiore!

raggio n. f. : Pezzo che costituisce la base del telaio.

Solive n. f. : Cornice strutturale rilassante orizzontalmente su fasci o su pareti opposte e portando il pavimento.

B) Decorazioni del soffitto dipinte

Stemma n. f. Pl. : Figura a forma di ecu (scudo) con colori e disegni che seguono regole precise (quelle della araldica). Lo stemma è usato per identificare una persona, una famiglia o un gruppo. Appaiono verso il XII secolo. I disegni dello stemma sono ispirati a geometria, natura, architettura o oggetti. Questi disegni sono chiamati “mobili”. Alcuni echo sono rappresentati il nome della persona o della famiglia, parliamo di “Sentori parlanti”.

Per ulteriori dettagli, non esitate a consultare il sito web della compagnia francese di araldica e SIGILLography cliccando qui .

ibrido n. m. : Animale immaginario il cui corpo è composto da diversi animali, reali o immaginari, e talvolta su una parte umana.

Binder n. m. : Le vernici sono composte da pigmenti (vedi definizione) diluito in acqua e legante. Questo legante può essere un’uovo o una colla per animali (realizzata con ossa, fermate o skin).

Pigmento n. m. : Sostanza naturale colorata, disegnata da una pianta, un minerale o un insetto e polvere schiacciata. I pigmenti sono mescolati con acqua e un legante (vedi definizione) per creare le vernici.

  • Esempi di pigmenti:
  • blu: indigo
  • rosso luminoso: cattiva
  • nero: carbone
  • Yellow: Orpiment
  • verde: rame ossidato
  • marrone rosso: ocra

ii) Vocabolario tecnico relativo ai fotogrammi

Il vocabolario della carpenteria

dizionario pubblicato da Lamop, presentando come uno dei risultati della ricerca condotta da MID-2000 sui quadri mediterranei. Questo lavoro, effettuato da vicino con le università di Genova e Barcellona, come parte di un progetto di cooperazione scientifica internazionale sovvenzionata dalla regione della Provenza-Alpi-Costa Azzurra, e poi in quella di un progetto collaborativo internazionale. Scienziato (foto ) dei CNRS, si occupa della storia delle tecniche di carpenteria sviluppata nel Medioevo in un arco mediterraneo che va dalla Liguria in Catalogna.

Dizionario consultabile facendo clic su questo link.

Glossario dei termini tecnici

Il glossario dei termini tecnici presentati qui viene estratta dalla tesi di dottorato di Emilien Huticourt nell’archeologia medievale, Costruire strutture altrimenti: Pranzo Rhodanian alla fine del Medioevo, sotto la direzione del signor Philippe Bernardi e sostenuto il 22 ottobre 2014 presso l’Università Paris I Panthéon-Sorbonne (Dottorato Scuola di Archeologia ED112 / Lamop – Laboratorio occidentale MedievisNtal Le de Paris UMR 8589.) L’Associazione internazionale per la ricerca su telai e i ceilles dipinti medievali lo ringraziano calorosamente per autorizzare il recupero del suo glossario sul nostro sito.

bouticourt (E.), Strutture edilitrici altrimenti: Londra Rhodanian alla fine del Medioevo, sotto la direzione di Philippe Bernardi (CNRS-Lamop), Tesi di dottorato nell’archeologia medievale supportata da Parigi 1 University – Pantheon Sorbonne, ottobre 2014, (2 vol.),; “Glossario dei termini tecnici”, P.395-410.

Pubblicazione della tesi: Bouticourt (é.), Carpenteria meridionale. Costruisci in modo diverso: Pranzo Rhodanian alla fine del Medioevo, Arles, Cancella Honoré, marzo 2016; Glossario p.305-321.

“Il glossario presentato qui riunisce la maggior parte dei termini tecnici utilizzati nel nostro studio. Le definizioni proposte sono nella vasta maggioranza prese in prestito da trattato con corning, dizionari, enciclopedie, ecc. (1). Alcuni hanno, tuttavia, adattato per abbinare le specificità delle carreggiature del pranzo. A volte la parola definita viene estratta dal nostro lavoro con il Gruppo Ligna sul vocabolario del Mediterraneo fotogrammi. Infatti, i fotogrammi del telaio e alcuni lavori particolari non trovano spazio nelle solite fonti che hanno i telai settentrionali come l’unico elemento di riferimento (2). “Emilien bouticourt.

Gli autori del Le definizioni seguenti sono riportate dalle loro iniziali:

  • a.-c. D.: Augustin-Charles Avilate
  • c.p.c.d. : Compagni Passanti Carpentieri del dazio
  • é. B.: Emilien bouticourt
  • f. É. : Frédéric EPAUE
  • J.-M. P.: Jean-Marie Perugia di Montclos
  • m. G.: Manfred Gerner
  • m.-t. B.; D. B.: Marie-Thérèse Baudry e Dominique Bozo
  • pH. V.: Philippe Valentin
  • s. J.: Sophie Jossier

_________________________________________________________________________________________ A proposito di n. m. Fine alla moda di un pezzo di legno (c.p.c.d). Sustain V. t. Metti due pezzi di legno per finire, portandoli insieme da un assembly (c.p.c.d).

ADENT N. m. (Lat. Dens: dente). Nick o parte sporgente fatta sui volti dei due pezzi di legno per consentire di svolgere un assemblaggio di interblocco, opponendosi al loro slip: “un raggio composto forse costituito dalla sovrapposizione di diversi elementi combinati da assembly ad ament”. (CPCD)

AIS N. m. Tavola destinata a chiudere lo spazio tra i travetti per costituire l’area che sosterrà il pavimento dei locali. Le schede AISS o ingredenti sono parallele ai travetti o perpendicolari. (C.)

AISSILER N . m. Collegamento che lavora in un piano verticale, alleviando un pezzo orizzontale e cuscinetto su una stanza verticale o obliqua. Il completo Aistelier è una console. (J.-MP).

Arbaeterier n. m. (derivato.Bralebrow) elemento agricole inclinato secondo la pendenza dell’altezza e ricevendo i fallimenti: “I crossbreaks, inseriti e il pugno costituiscono i principali pezzi di una fattoria”. (CPCD)

Arament n. m. Di fronte a un assemblaggio, generalmente perpendicolare all’asse di un tenone, e formando la spalla alla nascita di esso. (CPCD)

Arnetier n. m. Pezzo obliquo formando il bordo saliente di un tetto. Argestione arnevir. Non confondere la carpenteria arinica con l’arketier di copertura o con l’Arnetier Chevron. (J.-MP)

Assemblaggio n. m. 1. Azione da assemblare. 2. Collegamento di due o più elementi in legno o acciaio. L’Assemblea è probabile che riprenda alle forze di trazione, compressione o taglio: “Quando è realizzato in legno, il montaggio può essere assicurato da semplice contatto in legno su legno o tramite unghie o assemblatori tramite bullone; quando in acciaio, in particolare, chiama per il bulling o la saldatura “. (CPCD)

AUBUTER N. m. 1. Parte tenera dell’albero, più o meno importante, secondo la specie, e situata tra la corteccia e il legno perfetto (o il cuore dell’albero): “Ogni anno, parte dell’albero AUBB è trasformato in legno perfetto; Il legno muore quindi, e non è più irrigato dalla SAP “. 2. Doppio AUBIER: parte di Aubier situata tra due strati di legno sano. (CPCD)

anteriore o oUet n. m. Parte della pendenza che si estende oltre l’impianto idraulico dei muri delle goccioline. (J.-m. p.)

before-foro n. m. Perforare un foro di diametro sotto o uguale a quello della stanza (punta, tirare indietro, vite, caviglia o mandrino) per presentarlo, in modo da facilitare la sua attuazione. (CPCD)

AVIVER V. È in carpenteria tagliato il legno per vivere a bordo o su un angolo acuto. (A.-C.)

_______________________________________________________________________________________________________

BARDY n. f. Pointe, asperità disposta in barba della pannocchia per mantenere un chiodo in un pezzo di legno. (C.)

BARBS N . f. Piccole disuguaglianze rimanenti con alcuni libri metallici e rimossi con uno strumento acuto (S. J. J.);

Barbals n. f. “Barba piccola”, più o meno fibre di legno strappate lasciate sulla superficie delle parti iniziate dalla segatura della sega. (C.)

Blanzy V . È una questione di rimuovere le tracce di ascia o sega sega dalla superficie dei pezzi di legno ha consegnato il rendering grezzo per dare loro un aspetto più chiaro. (C.)

Ball n. m. Sezione di un fermo registrato: “La palla può essere cruda prima del suo flusso o formare una trama dopo essere stata caricata su Rosse”. (CPCD)

Bisaigue n. m. Uno degli strumenti della mano essenziale del carpentiere. Il Bisaigue è composto da una lama piatta da 1 m a 1 militare, una delle quali è formata da uno scalpello mentre l’altra estremità ha la forma di una forte quaranta; Nel mezzo è fissato una presa vuota per tenere e gestire lo strumento. Anche il Bisaigue serve anche a disegnare le superfici slittate da altri strumenti (Ax, Herminat), per far esplodere le parti del materiale che ostacolano quando si imposta. La sua manovrabilità, la sua efficacia lo rende uno strumento di tutti i momenti nel quadro tradizionale. (CPCD)

EQUARRI WOOD. Legno a quattro lati e legno quadrato. _________________________________________________________ Caissons n. m. Compartimenti cavi di un soffitto formato dalle apparenti parti strutturali di interblocco o imitazione di questo intreccio. (J.-MP)

Chambrea n. f. In un pavimento, spazio tra la parte inferiore dei travetti e la parte superiore delle travi o tra i due sistemi di fascio quando il pavimento è tre sistemi. (C.)

Champlat n. m. Stampaggio stretto con angoli arrotondati o, più generalmente, baguette in legno piatta. (CPCD)

SAMLER N. m. Stampaggio piatto, obliquo rispetto ai lati vicini: è teoricamente il piatto ottenuto da fiammeggiare un bordo. (J.-m. p.)

sito n. m.Piccolo pezzo di legno su cui i boschi sono basati sulla spurga o sulla dimensione. (CPCD)

chaganton o campione non. f. Lama di legno triangolare fissata sul rambaster di una fattoria per mantenere i difetti nella loro posizione. (CPCD)

Cappella n. f. Taglio cieco quadrato in cui un chiodo è alloggiato per il fissaggio di due pezzi. (É. B. e CPCD)

Assembly Framework. Telaio del tetto, le cui parti sono costituite da piccoli elementi assemblati. Il telaio al Philibert di Elm è un telaio di assemblaggio la cui balestra curva è formata da diversi corsi di pannelli improvvisamente in modo che le articolazioni successive siano alternativamente su un corso e dall’altro; Queste crossbatrier sono collegate da tasti. (J.-MP)

Cornice per telaio. Telaio del tetto il cui piano è costituito da principali fattorie tra le quali le fattorie secondarie sono intercircenti. Questi ultimi sono generalmente privi di inseriti e pugno. (E e F. E.)

Ankle n. f. Piccolo pezzo di legno duro, sezione circolare e attraversamento d’altra parte un assemblaggio. (CPCD)

Assembly Ankle n. f. Asta di ferro, una delle quali è nominata, mentre l’altra è fiancheggiata da un buco o un’inversione di una piazza. Serve a mantenere temporaneamente gli assembly, quando si mette. La sua forma facilita la sua estrazione. (CPCD)

chevron n. m. Sala riunioni che supportano il lattis e i materiali di copertura. Nei telai di herringbone che forma agricoli la coppia di erricchi costituisce un elemento di struttura assimilato in una fattoria perché è raidy da una rete di elementi secondari destinati a stabilizzarlo. (CPCD)

cimaise n. f. Pezzo di muffa che, posizionato a circa 1 m di altezza, forma il telaio di una pannellatura (CPCD). Nelle strutture meridionali, il Cimana è inchiodato in cima alle travi e funge da sostenere le chiuse collocate nelle custodie dei travetti. (C.)

BRESEORIR N . m. (Lat. Clauderete, Chiudi, Clore) 1. Tipo di cache-passero che viene posizionato sul profilo del contatore dei materiali di copertura, per chiudere i raccordi con il rivestimento. (CPCD); 2. Bordo del bordo posizionato (leggermente inclinato) tra due fotogrammi contigui del telaio (tetto o pavimento). Ci sono brevi chiuse e chiude lunghe. Il primo è il più comune. Sono osservati tra i pavimenti o i vettori del tetto. Osservano anche tra i guasti delle strutture con aziende agricole e guasti. Incontro lungo solo in pavimenti a tre sistemi, vale a dire a tre livelli di travi e travi ortogonali. Sono collocati tra i raggi del secondo sistema. (C.)

attrire n . m. Parte dello spazio interno, compresi i lati del tetto e separati dalle parti inferiori da un pavimento o dal vault. (J.-m. p.)

Lascia n. m. Profilo alla fine di uno stampaggio e, per estensione, modello che segna la cessazione della trama di uno stampaggio. (J.-m. P.) I Compagni parlano “STOP”: luogo in cui uno stampaggio, uno smusso o un legno duro che è solo su una determinata lunghezza di un pezzo di legno. (CPCD)

console n. f. Vedi Aiscelier.

contraffazione n. f. Collegamento di una fattoria, su un punto e allevia una barra trasversale, con la quale è solitamente quadrata. I puntoni sono in rotoli su entrambi i lati del palo. (J.-m. p.) Counterfluted n. f. Curvatura artificiale fatta a un pezzo di legno o un elemento struttura. Viene fornita il conterzo, verso l’occhio o il calcolo, durante la fabbricazione di elementi di struttura o durante l’installazione di rinforzi; Nel caso in cui si ottenga da un calcolo, il controcorrente effettivo dato all’elemento considerato è leggermente maggiore della freccia che questo elemento prenderà sotto il carico che deve sopportare. (CPCD)

Corso di … n. m. Suite di giochi uniti per terminare sulla stessa linea, avendo lo stesso rendering e funzione. Corso di difetti, distanziali, tavole.Il concetto di corso di ricambi è generalmente implicito: il nome di una stanza formata da molte di queste parti si riflette nella stessa parte sullo stesso allineamento. (J.-M.)

Coperchio sigillo n. m. Baguette in legno sottile che serve a coprire l’interstite di due tavole giustapposte come i volumi, l’AISS di Entrôtous, la pannellatura; Falso sottile bacchetta sinuosa dello stesso profilo che un coperchio del sigillo ma non copre l’interstizio. La sua funzione è solo estetica. Può essere organizzato in cambio da coperture quadrate per compartimentare gli involucri i travetti, le travi. Possiamo quindi parlare di contropartejoint. (C.)

Cucue n. m. Piccolo pezzo obliquo di un pendio da tetto, che trasportava sul fondo delle travi e addolcimento del pendio della pendenza nella sua parte inferiore.

RUMP N. f. Estremità triangolare di un’altezza, tra due Ariersters: la groppa può essere dritta (o quadrata), pregiudizio, normanno o alsaziano. (CPCD)

iv id = “42d9cc7_____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

di canto Vedi posa cantando.

produttore n. m. Coppa “Bias” praticata alla fine delle parti simultanee, per il montaggio. Questi pezzi sono di dimensioni in base alla linea che passa attraverso il punto di intersezione dei loro volti e il punto della concorrenza dei loro assi. (CPCD)

gradnato n. m. 1. Rimozione di pancetta (o grasso) di un pezzo di legno. 2. Smamer forte praticata su uno o due bordi di un pezzo di legno, per fornire supporto per altre parti, o quando la faccia superiore o inferiore di questa parte (cresta, arnetier, nessuno) è in un angolo saliente. (CPCD).

DEMARRIR V. Termine di carpenteria. Diminuisce il tenone e diminuisce un pezzo di legno in angolo acuto. (A.-C.)

sblocco f. m. Questo è il lato di una sala riunioni. (A.-C.)

ARNERIER HALF-AFFARIA. È una mezza azienda agricola in un pregiudizio rispetto alle fattorie complete dello stesso tetto e includendo un Arnetier. I cronomi includono demiter. (J.-M. p.)

disassemble v. In carpenteria, annullare con cura, o qualsiasi altro lavoro, o per rifarlo, o per mantenere i boschi in un negozio fino a quando non avrai l’opportunità di usarli. Si dice scendere una gru, un gancio, un impalcatura. (A.-C.)

Dipartimento n. m. Lama in acciaio con manica e colpita con un maglio. Il dipartimento è usato per dividere le palle di legno nella direzione delle fibre. (C.)

Diaframma n. m. Pan di parete interna, più o meno sviluppata, entrambi i lati dei quali vengono rilasciati. (J.-M.)

_________________________________________________________

Splint n. f. Ferro piatto di dimensioni variabili che rafforzano o costituiscono alcuni assiemi. I dipendenti per coppie, i lati sono attaccati su entrambi i lati di un sigillo, mentre il legame è assicurato da viti a testa fresata o testa quadrata o da bulloni. (CPCD)

Frame n. m. Assemblaggio costituito da taglierina prismatica praticata in un pezzo di legno, e destinato a ricevere la fine di un’altra stanza, scolpita secondo un profilo inverso. Gli incontri riprendono solo gli sforzi di compressione. Consiste di un passo, un passo e un tacco, e forse un tenone e una mortasa. Il punto di riferimento può essere un quadrato rispetto alla parte che riceve l’assemblaggio o posizionato nel bisettore dell’angolo per ciascuno di essi le parti assemblate. (CPCD)

empanon n. m. Particolare chevron posto nel raccordo di un tetto, tra un arnetide e un nodo, ancora tra un nodo e una cresta. (CPCD)

Guidare n. m. Assemblaggio costituito da una mortaca aperta in cui è ospitato un tenone: “La guida viene talvolta usata come mezzo di collegamento, a capo delle travi”. (CPCD)

ANDAZZING n. f. 1. Riunione di una mortasa e un tenone da una caviglia che attraversa e li tiene insieme. (S. J.) 2. Foro rotondo trafitto attraverso un’assemblea di tenone e mortasa, per ricevere una caviglia. (CPCD)

Sbayure n. f.Set di parti assemblate in un piano orizzontale nei tetti o nelle parti di un tetto (groppa …) dove le fattorie non sono parallele (J.-M.); Piano in esercitazione di parti (travi, travetti, ecc.) Assemblato in un piano orizzontale di un pavimento. Le parti della padrona sono collocate nella stessa stanza e non sovrapposte. (C.)

inserito n. m. Centrotavola orizzontale di una fattoria, in cui sono assemblati i piedi di crossburrowers, grabreaffriers o forzare le gambe. (J.-MP)

Integrato integrato n. m. Parte orizzontale di una fattoria che viene ad integrarsi direttamente sotto i crossbreaker per portarli insieme al più alto livello della loro triangolazione. Gli interparti integrati sono caratteristici delle strutture agricole del diaframma. (C.)

Spacer N . f. Pezzo di legno che assembleriamo o unghiamo tra altri due, per mantenere la loro spaziatura, irrigidirsi e impedire loro di deformare. (CPCD); Gli spaziatori possono essere utilizzati per realizzare forti raggi posizionati lungo i muri o al centro della struttura per raggiungere con le massicce travi dei caissoni (é. B).

Voci n. m. Intervallo tra i travetti di un piano o i poli di una partizione, che è piena di muratura o una copre solo di un rivestimento sulle doghe. (S. J.); Spazio tra due pezzi di legno consecutivi. (CPCD) ENT HILL N. f. Giunzione di due pezzi di legno collocati nell’estensione l’uno dell’altro, per mezzo di assemblee di vari profili. (CPCD)

viola n. f. Disegnando in grande, e nelle stesse dimensioni, deve avere, di un pezzo di linea, un’elevazione, un taglio, che è traccia su un muro, su un pavimento o su qualsiasi altra superficie piana, per mettere un apparato in grado di prenderlo misure con precisione. (S. J.); Disegno in cui i principi della linea sono utilizzati nella forma più semplice, e il che consente di svolgere lo stabilimento e la traccia dei pezzi di legno, e per trovare le loro tazze: “I telai del telaio vengono picchiati, di solito al Dimensione del lavoro da realizzare, su un’area viola, utilizzando un cavo precedentemente ingrato di bianco dalla Spagna, De Meudon “. (CPCD)

ECARRIR V. Dare una forma quadrata o rettangolare con i registri seguando le donazioni o allontanarle gradualmente con l’ascia. (Éb B.); Sner n. m. Ridotto un pezzo di tronchi nella forma quadrata, rimuovendo le quattro donazioni della tasca; Cosa può fare uno spreco circa la metà delle dimensioni. (CORRENTE ALTERNATA.); Rendering n. m. Dimensione del legno equarri. Pezzo di rendering basso o forte. (J.-m. P.) Il termine “rendering” è anche usato oggi per designare l’azione di intagliare una palla di legno. (C.)

ERGOT n. m. Prisma triangolare coinvolto nella gola di Assemblee di medio-legno che ci incontriamo in alcuni telai Rafron che formano fattorie. (CPCD)

Stabilimento n. m. Funzionamento che comporta la scelta dei boschi, orienali in base alla loro forma, allineati e mettili su una linea per i gruppi punti per tracciarli. (CPCD)

calibro n. m. Raccordo coperto con un quadrato o contro-cubiche utilizzato per rafforzare i gruppi. (CPCD)

________________________________________________________________________________________________________

Stabilimento Faccia n. f. Volto di un pezzo di legno usato come riferimento per l’orientamento di quest’ultimo. (CPCD)

FETTING N. m. Il centrotavola di Charpentry ha posato sotto il bordo superiore di un tetto. (J.-m.) La cresta collega le fattorie tra di loro, partecipa al rinforzo del framework e supporta la testa delle travi. (CPCD); False Ridgeing Ridge realizzato con bordi in difficoltà le fattorie e evitando la loro fuoriuscita. La falsa cresta non serve il supporto per il condimento. (C.)

Flache N. m. Depressione sulla superficie di un altopiano, o arrotondato da un bordo, da un tronco d’albero le cui deformazioni non possono essere rimosse completamente durante il flusso. Nel larusse, questa parola è femminile, ma i professionisti lo usano nel maschile e dicono, ad esempio: “Il flash degli Arbaeteriers sta ancora muovendo in mente”. (CPCD)

Chillling o Buckling n. m. Deformazione laterale subita da pezzi snelli, quando vengono caricati alla fine e funzionano sulla compressione.(CPCD)

Azienda agricola n. f. Set di parti assemblate in un piano verticale e trasversale alla lunghezza del tetto. La fattoria semplificata è un triangolo che supporta le piste costituite da due crossbreaker, un punch e un inserito. Alcuni tetti non hanno fattorie, i difetti che si concentrano direttamente sugli ingranaggi e sulle pareti sottili. (J.-m. p.)

Leaflet n. m. Tavola sottile utilizzata per varie opere “Le lenzuola hanno 8, 10, 12, 18 o 22 mm di spessore”. (CPCD) Il termine “slip” viene utilizzato per designare i sigilli di pochi millimetri di spessore (da 2 a 5 mm) posati sui travetti per ostruire il raccordo tra l’AISS di Entrôt. Ci sono esempi in Aude dal 13 ° secolo. (C.)

Feed N. f. Profilo a forma di un’unità angolare, praticata longitudinalmente sul bordo di un pezzo di legno. (CPCD) GALLEY N. f. Strumento della famiglia di aerei, la stessa sezione che una varlope e più corta del riflor, che mantiene la maniglia posteriore e aventi una maniglia verticale o due maniglie laterali nella parte anteriore: “La cambusa serve, in linea di principio, per tagliare il Boschi; è anche chiamato aereo a quattro mani, poiché due lavoratori possono funzionare contemporaneamente allo stesso strumento “. (CPCD)

warping () v. (dall’An Guenchir, watereing) per aggirare, perdere la sua forma primitiva. Deformazione n. m. 1. Azione Gauchir 2. Stato di una parte di sinistra. (CPCD)

grasso n. f. Tronco d’albero abbattuto, non imbronciato, coperto con la sua corteccia, e non ancora tagliato a palle. (CPCD)

Guillaume n. m. Strumento con stretto, senza controsoffitto e luce laterale, con lunghezza di circa 30 cm e alta da 8 a 10 cm, e il cui spessore variabile non supera i 3 cm: “il Guillaume serve a spingere i lati in legno per angolo retto”. (CPCD)

_____________________________________________________________________________________________________________________________________________ H. IJ _________________________________

HART N. f. Di solito il collegamento di legno di vimini o flessibile. (Littré)

hermintette n. f. Strumento carpentiere il cui bordo è perpendicolare alla maniglia. La lama è leggermente curvata in lunghezza e larghezza, per formare il chip; La sua parte convessa è rivolta verso l’esterno, e il tagliente è all’interno: “L’Herminate è usato per disegnare i grandi lavori e dare un aspetto rustico ai fotogrammi esposti”. (CPCD)

HIAL F. m. Termine di carpenteria. È il movimento di un pezzo di legno, causato dalla forza dei venti o dal masturbarsi delle grandi campane, in quanto arriva alle frecce e al campanile. (A.-C.)

Macello n. m. Mattone di riempimento, gesso, teramis disposti tra pezzi di un pezzo di legno o un pavimento. (C.)

JAMbette n. f. Piccolo pezzo di legno in piedi, che serve ad alleviare alberi di balestra, punti di forza e travi di un’altezza. (A.-C.)

Forza le gambe n. f. Quadro nella composizione di alcuni elementi strutturali come aziende agricole, adiatori e principi e più intensamente destinati ad alleviare il rambaster del carico trasmesso dall’insufficienza, per posticiparsi su un supporto stabile (muro, polo, suola …). (CPCD)

jet n. m. Termine mercantile in legno: “Jet, legna da ardere che è annegata o perdendo per trasportarlo.” (Littré); Per estensione, rampa naturale o convertita per abbassare i registri dai luoghi di taglio ai piedi delle piste. (C.)

PLAY N . f. Ognuno dei volti dei travetti che delimitano il loro cavallo. (CPCD). “Joud” del nome Solive che diamo insieme ai travetti, considerati dall’ammôtous. (A.-C.)

_____________________________________________________________________________________________________

Sollevamento n. m. Termine di carpenteria. Questa è l’elevazione o il trasporto del legno del workshop sul lavoro. (CORRENTE ALTERNATA.); Elevazione e implementazione di grandi lavori di carpenteria in edifici. I lavoratori dicono “vai al sollevamento”. (S. J.)

LINK N. m. Piccolo pezzo di rettilineo o curva posizionato obliquamente nell’angolo di altre due parti per rafforzare questo angolo per triangolazione. I collegamenti sono talvolta gemellati, vale a dire assemblare parallelo a due, tre nello stesso angolo.Sono in Chevron quando accoppiati due con due convergenze; Nella croce di Saint-André quando sono assemblati tra loro, due di due croce. Il collegamento può essere pieno, vale a dire riempire l’angolo rinforzato: è un pezzo triangolare. (J.-M.) e (A.-C.) Lineage n. m. Funzionamento di tracciare una o più linee di assemblaggio sui volti di un pezzo di legno per posizionare correttamente i gruppi di assemblaggi ad un asse comune. (F. E.). La trama è fatta al cavo. Le linee servono come punto di riferimento per il taglio o la segatura delle parti del telaio.

Linencoir n. m. WoodPlace posizionato a 5 o 10 cm di un muro, parallelo ad esso, in un luogo in cui i travetti non possono venire a sigillare nel muro, e destinati a sostenerli: “L’armadietto si distingue dalla rottura da parte del fatto che è fatto posto più vicino al muro rispetto al muro “. (CPCD)

LONGRINE N. f. Parte orizzontale che riposa su diversi punti di supporto e distribuendo un carico su di loro. Questo pezzo è definito dalla sua funzione e non dalla sua particolare destinazione in un luogo preciso di un quadro. Le lampade e la sottosuolo di un punto sono la fionda. La pannellata di un’altezza aperta, che è posta sui pali, è un lungrino. (J.-m. p.)

ListETel n. m. Piccola modanatura quadrata e unita, che corona o accompagna un altro modanatura più grande, o che separa le scanalature da una colonna, un pilastro o che è collegato a un campo unito. (S. J.). Il listino a volte corona le dita dei piedi spinto nell’angolo dei raggi, travetti, si interparts (c. B.)

_______________________________________________________________________________________________________________________________

Mid-Wood N. m. 1. Ente pretendente per assemblare due pezzi di legno perpendicolare l’uno all’altro o collocato nell’estensione l’uno dell’altro. 2. Nick con mid-wood, assemblaggio di due parti tagliate a metà e collocata nello stesso piano, come in una croce di Saint-Andre. (CPCD)

Metti in n. f. Presentazione e assemblaggio dei boschi sul viola, per controllare la precisione del taglio, consentire di sentire i tenoni e di eseguire determinati trapani. Syn. Montaggio bianco. (CPCD)

Metti in linea V. Posizionare i boschi su un viola prima di procedere per le cuciture dei gruppi, o quando si inseriscono (per controllare la precisione del taglio). Funzionamento di mettere in legno in linea. (CPCD)

Montaggio n. m. In carpenteria e carpenteria, il montaggio sta assemblando libri preparati e mettili in atto. (CORRENTE ALTERNATA.); Montare è muratura, sollevando con macchine, materiali preparati dal sito sul mucchio. In carpenteria e carpenteria, il montaggio sta assemblando libri preparati e mettili in atto. Rimontare, si sta raccogliendo i pezzi di qualche macchina, o una vecchia padella antincendio o di legno, i cui pezzi sono fatti. (A.-C.)

Mortisia n. f. È un segno di spunta in un pezzo di legno di carpenteria o carpenteria, per ricevere un tenone. Per una mortasa essere ben fatti, deve essere così solo in gola di cui circa. (A.-CD)

Mischer v. t. Dare un leggero colpo di aereo o Bisaigue su un bordo vivo, per renderlo più resistente e dare un aspetto più rifinito a un’opera: “capovolgere i bordi di una parte in legno pianificata”. Vola i bordi di un tenone, rompli al Bisaigue, per facilitare le scommesse. (CPCD)

Noue n. f. Pezzo obliquo formando il bordo di retenzione all’incontro di due attico. Non confondere il quadro del telaio con il coltello. (J.-MP)

_______________________________________________________________________

scheda n. m. In carpenteria, fine di una tavola, uno stampaggio che, invece di terminare ad angolo retto, forma un angolo di 45 °. Taglio, scheda Tab. Tab o scheda Assemblaggio che delle parti tagliate diagonalmente o triangolo (A.-CD)

OPE n. m. Termine utilizzato per designare fori che ricevono raggi, travi, travetti, tra pareti di una costruzione, e persino i fori disposti per il piatto degli archi dell’armatura. (S. J.)

_______________________________________________________________________________________________________________________________________ Pan N. m. Set di parti del telaio assemblate nella stessa padella. La fattoria, ad esempio, è un pezzo di legno o un pezzo di ferro. Più in particolare, la struttura a muro con un ripieno di mattoni, da strappare, intonaco chiamato ardesia. (J.-m. p.)

fallimento n. f. Pezzo orizzontale di un pendio del tetto sui crossbreetrs e portando le travi. Il fallimento è trasportato direttamente dalla traversa a cui è fisso o indirettamente da un piccolo corvo in legno chiamato ChantigntiLole. (J.-MP)

Non n. m. La tacca angolare praticata nel sottofuro un pezzo di legno per ricevere il piede di un altro. Non n. m. Pl. Piccoli tagli, da riunioni, realizzati sulle piattaforme di un’altezza, per ricevere i piedi delle travi. (A.-C.)

Pendenza Attica. Inclinazione dei lati di un’altezza, il che lo rende più o meno rigido sull’altezza, rispetto alla sua base. (A.-C.)

prendilo. m. Parte orizzontale di una fattoria che raccoglie gli alberi della balestra a un livello superiore a quello dei loro piedi. Entrato arrotolato, il cui luogo è stato posizionato più alto del piede dei mestieri per cancellare l’area dell’altezza; Proprio come lui lo sostituisce, ha la funzione di prevenire la spaziatura dei crossbroker; Il suo assemblea con questi è quindi progettato per funzionare per la trazione. Non confonderlo arrotolato con il falso inserito, che è un piccolo avviamento che lavora sulla compressione. Il falso di solito ha iniziato un inserito o inserito in fretta: tuttavia alcune fattorie, la cui spaziatura è mantenuta solo dalla resistenza dei muri delle goccioline, hanno solo interpreti falsi. (J.-MP)

Popolato v. È, in carpenteria, guarnire un vuoto di pezzi di legno, distanziato a livello uguale. Così diciamo: popolare pali una partizione; popolare solventi un pavimento; Travi popolari un’altezza. (A.-C.)

Piede n. m. Parte bassa che riposa sul supporto: “Farm Foot, Pole Foot”. (CPCD)

PAGE N. f. Asta di legno di lunghezza variabile, utilizzata per segnalare rapidamente lunghezze usando i punti di riferimento che vengono tracciati lì. (CPCD)

Piquage n. m. Operazione che consiste nel materializzatura sui boschi la posizione delle assemblee da uno strumento metallico o una matita. (F. E.)

Stitch V. Sta segnando un pezzo di legno con il traceret, per tagliarlo e formarlo. (A.-C.)

soffitto n. m. Superficie aerea e generalmente orizzontale che, in costruzione, forma la parte superiore di un luogo coperto. Soffitto con soffitto francese composto da travetti apparenti, solitamente in quercia quadrata o rettangolare, e regolarmente distanziata a parte una distanza pari al loro spessore. Questi travetti possono essere verniciati e / o modellati. (CPCD)

Soffitto V. È per coprire la parte inferiore di un pavimento, o un appendiabiti di carpenteria, con AIS o il Marain. (A.-C.)

Piano n. m. Mettiamo i solidi del solen sulle pareti, e su di loro inchiodare tavole sottili su entrambi i lati, al fine di impedire che tormentassero non sono coperti dai bordi: copriamo questi pannelli di felce o paglia, per garantirli della calce che li viziamo; Dopo di che mettiamo uno strato di muratura grassa, composta da una parte di calce. (A.-CD) Un pavimento può essere a un sistema quando c’è un solo livello di solitaria, con due sistemi quando include una gamma di travi per alleviare il solivaggio e infine un pavimento può essere tre sistemi quando i due livelli di travi sono sovrapposto per supportare il solivage. (C.)

Aereo n. f. Uno strumento composto da una lama affilata con due maniglie che serve ad appiattire il legno. (M.-TB, DB)

punch n. m. o ago n. f. Pezzo di legno in piedi, dove vengono assemblati i piccoli punti di forza e la cresta di una fattoria. È anche, all’interno delle vecchie chiese che non sono a volta, un pezzo di legno al piombino dell’altezza della salita del gancio, che, che viene mantenuto con staffe e bulloni, serve alla schiavitù. E la tiratura. (A.-C.)

Range n. f. Distanza tra gli assi di due punti di supporto di un’elemento parte o struttura.(CPCD)

Place V. È, in generale, metti una cosa al suo posto, fissarla, stabilirla, lo sistemò, lo sistemando come è adatto, metti un’altezza, un petto, un raggio, un pavimento, una scala, una padella di legno, Sablères. (S. J.)

Posa canto. Metti sulla sua faccia più stretta un mattone, una matrice e, in senso contrario, giaceva piatta. (S. J.)

POTTEL N. m. Parte di legno verticale secondaria. (J.-m. p.)

Premere V. Fare una modanatura, qualsiasi profilo (coniglio, scanalatura, modanatura) con un piano.

Beam n. f. Il pezzo di Charpentry di un forte rendering, che, in un edificio, è usato per trasportare le baie di un piano, e di cui è usato in un gran numero di costruzioni. (S. J.) BRANCE ARMED N. f. Trave composto da diversi pezzi di legno, combinati con assemblaggi a forma di denti (condotti). Il set è raccolto e mantenuto da collegamenti metallici. Questa tecnica ha molti vantaggi: l’assemblea aumenta la resistenza dei raggi e delle strutture che implementano questi raggi; Permette di attraversare grande indossato. L’altro vantaggio è economicamente perché il raggio armato è composto da diversi pezzi di boschi più comuni, più facili da ottenere. (E.) Aumentare la forza dei raggi che, oltre al loro peso, devono supportare quello di un pavimento, o qualsiasi carico, ci sono diverse parti che formano un solido poiché presenta la resistenza più resistenza in linee in linee in base alle quali sono esercitate le tensioni e le pressioni. (P. v / v.) Beam o Falso fascio. Fascio crogiolo formato da due tavole (distanziali) filettate e chiuse in sottofuro da un corpo di stampaggio. (C.)

fascio di cartone . Trave sui bordi di cui un quarto di round è stato spinto, un dedicato, o un altro modanatura tra due reti: che è fatto piuttosto per rimuovere la fiammata come per ornamento. (A.-C.)

Pureau n. m. Ciò viene quindi chiamato in costruzione, la porzione di ardesia o piastrelle che rimane visibile dopo che sono state sovrapposte dal Roofer sul volume o sul lattis. (S. J.) Questo è ciò che sembra essere scoperto un ardesia o una piastrella implementata. (A.-C.)

_________________________________________________________ Amberonion v. Sta piegando i bordi di un raggio, un travetto, una porta spingendo un quarto di quarto di quarterra tra due reti. (A.-C.)

DOVATAIL, HYROONDE, HYROONDELLE. È un modo per rinnovare il legno, o di friggere il ferro, espanderlo entro la fine, per seguirlo, attaccarlo, o applicarlo al lavoro e fare assemblee. (A.-C.) Alcune assemblee quadro, in particolare quelle con pesatura laterale, sono caratterizzate da modelli senza soluzione di continuità di rossetto arrondale o asimmetrico. (Mg)

_______________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Aereo n. m. Strumento da utilizzare per procurare un pezzo di legno. L’aereo è costituito da un barile piegato con un buco chiamato lampada in cui il ferro e il controsoffitto da un angolo posizionato a 1 mm dal tagliente. I piani in legno duro sono dotati di una maniglia e servono a morire il legno. Il piallatore differisce dal Varlope e dal RifLar solo con le sue dimensioni: non supera il lungo 25 cm. (M.-t. e D. b.)

ripido n. m. 1. Lato caramella di un pezzo di legno. 2. Metti un guasto al suo rigido, posizionare la ripida di questo fallimento in cima. (CPCD)

Groove n. f. Lo strumento di tracciamento con una estremità curva rimuove un chip di legno chiaro. (F. E.)

Redeen n. m. Pezzo di legno con un’interruzione nel suo rendering.

rosso. Nella carpenteria, debito di grandi pezzi di legno con la sega, per fare i travetti, chevrons, accordi, tavole, che si chiamava ancora o videro a lungo. (A.-C.)

REMBART V. 1. Disegna una linea sul viso di un pezzo di legno opposto a quello su cui è già tracciato, allegare da una linea due linee su due facce opposte. 2.Rioquina la staffa, spot su parti con una parentesi e dalla trama fatta su un modello, la posizione di tagli o assemblaggi. (CPCD)

rebrading n. m. Uno dei quadro del framework, che utilizza l’intersezione dei volti dei pezzi di legno per determinare la posizione dei gruppi e la lunghezza degli elementi. (CPCD)

confutato n. f. Profondità eccesso di un foro, permettendo al posto tra due elementi fissi, che si trova ad una determinata distanza, una camera più: “in modo che un fascio posto tra due pareti può essere messo in atto e portato sulla sua estremità, data della confutato in un’altra dei fori di tenuta “. Syn. Devitenza. (CPCD)

riflar n. m. Strumento con una maniglia con una maniglia che serve a tagliare il legno e le cui dimensioni sono intermedie tra quelle del piano e quelle del varlope (lunghezza da 55 a 60 cm). Il taglio del ferro riflar è generalmente semicircolare. (M.-TB e DB)

rossignol n. m. Angolo in legno, che mettiamo nelle mortiti che sono troppo lunghi, quando vuoi stringere un pezzo di legno, come gamba della forza, o altri. (A.-C.)

ROUANNE N. f. Strumento composto da una maniglia in legno e due punte in metallo (una delle quali ha la forma di una scanalatura), e utilizzata per disegnare i cerchi di marcatura sui boschi. (CPCD) Strumento per l’uso di commercianti e carpentieri in legno per segnare i pezzi di legno. (SJ)

___________________________________ S ___________________________________

sablière n. f. Centrotavola orizzontale posizionato sullo spessore di un muro nello stesso piano di questo. I sandidati del tetto, perpendicolari alle fattorie, indossano questi su ciascun lato. Mano del pavimento che porta i trappoli i cui suggerimenti vengono assemblati nella sand-plage o inseriti su di esso. Non confondere le vele del pavimento con travi, che non sono incluse nello spessore di un muro. Tra i sandpillanti che compongono una padella di legno, distinguiamo, oltre alle sabbiatura della sabbia del pavimento e sui sacchi di sabbia del tetto, la vagabondo dei bassi. Gli hack di camere che sono poste alle estremità dei travetti o alla fine dei travetti che si riuniscono tra due travetti più lunghi rispetto agli altri; Gli hack di Chambres appaiono solo in alcuni piani in legno dove raddoppiano i broccoli della sabbia del pavimento e per l’uso come base per le stanze del pavimento. (J.-m. P.) Square di Sablières Set dei Sablières che formano la periferia di una costruzione. (CPCD)

segata n. f. Attrezzo meccanico o meccanico per il legno di addebito. (CPCD) Segatura Sega a lama stretta e sottile Sega per addebitare un pezzo di legno seguendo un profilo curvo. (E.) La finestra ha visto una sega a finestra ha la particolarità di avere una lama allungata e stretta con denti fini. È usato per vedere materiali delicati. Permette di tagliare i fori nel bosco quando la stanza non è molto spessa. (C.)

Solin, n. m. Le coperture attaccate alla giunzione di una pendenza e parete contro cui si basa questa pendenza. Solin dell’apparecchio è formato da una parte sporgente del muro, in recupero sul pendio. Non confondere il flash dell’apparecchio con un maggiore. Il solina può essere fatto di malta o formato di piastrelle, ardesia, impegnata in un sanguinamento del muro. (J.-m. p.)

Solive n. f. I travetti sono i pezzi orizzontali di un pavimento, posizionati a distanze regolari l’uno dall’altro, su cui è stabilito il pavimento del pavimento in legno, delle piastrelle. (J.-m.)

subfide n. f. Volto inferiore di un pezzo di legno. (C.)

SOLE N. f. Pezzo in legno piatto piatto destinato a fornire un fulcro a un altro pezzo di legno. (C.)

_______________________________________________________________________

Taglia sul mucchio tagliato le pietre a L, anche dove devono essere Usato. In carpenteria, quando si opera nell’edificio e collegando lì: diciamo di fare una mortasa, un tenone, una tazza, una tacca sul mucchio. (S. J.)

Tanto pieno e vuoto (spaziatura) lascia intervalli uguali ai travetti. (CORRENTE ALTERNATA.); Vedere soffitto francese.

Tenon n . m.Fine (circa) un pezzo di legno adattato per penetrare una mortasa: “Il tenone può essere singolo o doppio”. Ci sono varie forme di tenoni. 1. Il tenone della piazza è composto da due guance, due arassamenti, da un’estremità e una radice. 2. Il tenone Bastard ha solo Arass. 3. Il tenone che conduce attraverso il pezzo mortificato ma si ferma alla faccia opposta. 4. Il tenone indubicato è usato in un assemblaggio obliquo e ha un critico di un quadrato rispetto alla scossa. 5. Il tenone che passa attraverso il pezzo mortificato e si estende oltre la faccia opposta; Può essere equipaggiato con una chiave. 6. La Tenon Picard può essere un pregiudizio ordinario, a causa di un guasto di taglio, e solo la parte inferiore del riguardo appare a contatto con la mortasa, rivelando un giorno alla fine del gruppo; Per estensione, questo è anche chiamato Picard e deve essere ritoccato. Il Tenon Picard può anche essere un tenone di cui circa forma un angolo ottuso rispetto agli array. (CPCD)

Tirando n. m. . Long Room che, fermata dalle sue estremità da ancore, serve sotto un’azienda di riscaldamento per prevenire la spaziatura; così come le pareti che lo indossano. Ci sono queste tiranti, nelle vecchie chiese, che sono smussate, e alle otto lati, e che sono assemblate, con il Maestro entrato nell’altezza, da un ago o da un pugno. (A.-C.) pezzo di legno o metallo che neutralizza due spinte divergenti riunendo le parti a cui si applicano. La tiratura viene quindi sottoposta a trazione, che lo differenzia dall’assunzione che è compressa. La tiratura può essere annegata in muratura. Le sue estremità sono spesso dotate di ancore. (J.-m. p.)

Due tetti di pendenza. Tetto con due lati lunghi, finito alle sue estremità da ingranaggi o crough. Più specificamente, questa espressione indica un tetto che termina con ingranaggi anziché il tetto della groppa. (J.-m. p.)

Tetto in grasso. Tetto a due pendenti e ingranaggi scoperti, coprendo un piano di massaggio, tra cui una torre. (J.-m. p.)

torchis n. m. Tipo di mortaio fatto di grasso fradicio, e mescolato con paglia tagliata, per i nemici di pavimenti. (A.-C.)

Traceret n. m. Lo strumento di ferro con una estremità termina in punta, e i cui falegnami erano soliti disegnare i gruppi. (CPCD

segatura. Questo è il passaggio che la sega taglia tagliando un pezzo di legno, o per accorciarlo, o per salvarla. Scientile chiamate lunghe incontrano il luogo dove, due o tre pollici vicino, le caratteristiche della sega si incontrano, e dove la stanza si separa. Dobbiamo rimuovere questi incontri e sega, con il Besaigu, con il legno apparente e le tavole. E altre opere specifiche per carpenteria. (A.- CD)

NF Frame in costruzione, base dimensionale utilizzata per l’implementazione degli elementi strutturali: “Il telaio può essere rettangolare, triangolare, ma non porta sistematicamente al Impostazione di un elemento “. (CPCD)

BAY NF Fiw of Joists impostato tra due travi, in un pavimento. Questa parola è derivata dai trabs latini, a raggio, o trasversario, che è di fronte, così come i travetti tra due travi. (A.-CD)

coperta. È, su due o più fallisce, la distanza da una fattoria all’altra. (A.-C.)

Hopper n. f. Spazio riservato in un pavimento per posizionare un camino o, per estensione, per dare passaggio a un camino, a una scala. (J.-m. p.)

______________________ v _______________________________________________________________

Varlope n. f. Strumento con un barile con un manico usato per procurarsi e disegnare un pezzo di legno. La varlope ha più dimensioni del piallatore. Può raggiungere lunghe 75 cm. (M.-t. e D. b.)

Pendenza n. m. Pan inclinato da un tetto. La pendenza è l’angolo acuto formato dal piano della pendenza con il piano orizzontale. (J.-m. p.)

voligie n. f. Employee del bordo sottile in particolare in coperte e partizioni. (J.-M.)

Voluigeage n. m. Set di volumi posati. (CPCD)

_________________________________________________________________

(1) BAUDRY M.T.T., BOZO (D. ), Principi di analisi scientifica, Scultura, Parigi, Stampa nazionale, Inventario generale, 1978, (Reed. 1990), 765p. ; Compagni Passanti Carpentieri del Duty 1980. “Il glossario del carpentiere”, il telaio e la costruzione in legno, vol. 2.(1), Parigi, Compagnonage Bookstore, 1980, PP. 17-86, (Coll. Encyclopedia dei mestieri). ; Avilate (A.-C), dizionario di architettura civile e idraulica e le arti che dipendono da essa, Parigi, C.-a. Jombert, 1755.; Epaud (F.), La cornice romanica al telaio gotico: evoluzione di tecniche e strutture di carpenteria al 12 ° secolo, Pubblicazioni Crahm, Caen, 2007, 613p. ; Jossier (J.), Dizionario dei lavoratori dei costruttori, Parigi, Biblioteca Generale di Architettura e Lavori pubblici, 1881, 450p. ; Garner (M.), Assemblee di telai di legno e cartrezze, Parigi, Eyrolles, 2009, PP. 103-114 (1992, DEUTCSHE VERLAGS-ANALT GMBH, STORTGART); Perugia di Montclos (J.M.), Principi di analisi scientifica, architettura e vocabolario, Parigi, stampa nazionale, inventario generale, 1972, (remisure 1989), 622p. ; Valentin (pH), manuale du carpentiere, parigi, roret, 1827, 383p. (2) Seguendo la presentazione di S. Roux durante il simposio di Besançon sulla costruzione Nel Medioevo (1973), J.-J. Dubois fa la seguente osservazione: “La nostra società potrebbe donarsi per la costruzione di un vocabolario comparativo del telaio; perché, infatti, il vocabolario parigino, che è diventato il francese Vocabolario, lo stesso trovato nei trattati di carpenteria di Jousse, il muto e gli altri “. Gonon 1973, p. 195.

III) Vocabolario tecnico relativo al restauro e ai materiali pittorici / tecniche

a venire

Nessuna risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *