REMARRIARIA: scadenza, alimenti e successione

Segue un divorzio o morte, il regarrio può avere conseguenze per le finanze o la famiglia dell’ex coniuge.

Il ricambio e la chiesa

Un ricordo in chiesa è possibile solo se il primo matrimonio è stato celebrato. In effetti, un’unione cristiana non è interrotta dal divorzio. Per sfuggire a questa regola, deve essere rivendicata una deroga al vescovato di dichiarare la prima sindacata come zero (che implica mostrare le prove che gli elementi costitutivi del matrimonio mancavano).

ritardo

Non c’è più tempo emotivo imposto a una vedova o persona divorziata prima del ricambio. Prima del 2004, questa scadenza è stata di 300 giorni dalla dissoluzione dell’Unione.

Pensione alimentare

Un ex-coniuge che influisce sull’alimenamento dopo un divorzio può vedere la sua posizione finanziaria modificata sul Occasione del rombo. In una richiesta di revisione della quantità di alimenti, i giudici tengono conto delle risorse del nuovo coniuge del beneficiario e / o del debitore. La quantità di questa pensione può quindi essere aumentata, diminuita o addirittura cancellata, a seconda dei nuovi elementi.

Réversion Pension

In caso di registrario o concubinaggio, il diritto alla reversion La pensione viene mantenuta per il coniuge che la toccava davanti a quando il suo cambiamento coniugale cambiasse. Pertanto il ricambio non consegue il pagamento di questa pensione. Tuttavia, questo diritto è valido solo per il regime generale; Per i funzionari e i beneficiari di un piano pensionistico supplementare, la condizione di non -norvio del sopravvissuto o del coniuge divorziato è ancora rilevante.

Successione e ricambio

I doveri immobiliari in caso di ricambio dipendono dall’esistenza di un testamento. Se il Testamento esiste, le Azioni della successione sono separate tra la riserva ereditaria (che ritorna agli erede) e la quota disponibile (la quota di cui il defunto può avvantaggiare le persone della sua scelta). Questa distribuzione non cambia, anche se il defunto è stato risposto.
In assenza di una volontà, se il defunto ha figli di diversi matrimoni, il coniuge sopravvissuto eredita un quarto della tenuta in tutta la proprietà.

Certificato di non-ricorrio

In determinate situazioni, potrebbe essere necessario presentare un certificato di non-remargege: certifica il celibato di una vedova o persona divorziata, e questo, al fine di beneficiare dei diritti relativi al suo stato. Un attestato sull’onore è generalmente sufficiente.

Nessuna risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *