Premi alle Olimpiadi: contanti, vita vita e … orgoglio nazionale

A seconda dei paesi, il titolo olimpico può segnalare all’ingrosso o no.

di Charles Gautier

Pubblicato il 07/02/2014 alle 07:55

Le Olimpiadi Sochi aprono venerdì'ouvrent vendredi. Le Olimpiadi Sochi aprono venerdì. ADRIAN DENNIS / AFP

Se l’oro è accessibile a tutti gli atleti Sochi, i soldi sono inequivocabili. Per ottenere il suo primo titolo olimpico, il Kazakistan promette 250.000 dollari in caso di vittoria. Solo la Bielorussia, l’Estonia o la Lettonia sono generose.

In caso di trionfo, i sud-coreani avranno la scelta: le cicale trasmetteranno in una volta $ 62.000 e le formiche prudenti sceglieranno da Bill 923 dollari al mese per tutta la vita. Dopo ventotto anni, la somma supera in gran parte la soglia dei $ 250.000. A casa, la Russia è molto generosa con $ 113.000 per l’oro, ma, secondo l’Agenzia Bloomberg, questi premi sarebbero triplicati da clienti.

Questo contenuto non è accessibile.
Per accedervi, clicca qui

Il Victorious Chinese guadagna 82.500 dollari, più degli americani che sono relativamente cattivi Lotis con 25.000 dollari solo per il titolo Supremo , 15.000 per la medaglia d’argento e 10.000 per il bronzo. Gli svedesi avranno strettamente nulla, ma il Comitato Olimpico svedese garantisce che spenda $ 11 milioni all’anno per i suoi atleti (pullman, scolarizzazione, viaggi, ecc.). I nostri vicini britannici non ricevono bonus e sono premiati con l’orgoglio di rappresentare il loro paese sulla scena olimpica. Molto elegante, l’Australia ha scelto di offrire parti di denaro il cui numero varia a seconda del podio.

I francesi sono più generosamente premiati: 50.000 euro (o 67.000 dollari) per l’oro. Alcune speranze sono esauste per diversi anni dagli sponsor. Pertanto, per Sochi, le banche di risparmio hanno sostenuto sei giovani atleti – Adrien Teales (sci alpino), colina Mattel (salto da sci), Alexis Beef (Biathlon), Anemone marmottan (sci alpino), Nelly Moenne-Loccoz (snowboardcross e Thomas Krief ( Sci freestyle) – sforzandosi di promuovere l’immagine di questi atleti, a seconda di loro per renderlo fruttificato con qualsiasi sponsor. Un modo abile per aiutare gli atleti in un contesto economico difficile. Per quanto riguarda i 50 miliardi di dollari trascorsi dai russi per organizzare questi giochi a Sochi, sul mare del mare, non riguardano gli atleti.

Nessuna risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *