Morte improvvisa del bambino e dell’autopsia

Riepilogo

Il consenso informato è un elemento chiave della relazione medico-paziente. Autopsy, agire minzando l’integrità del corpo umano, richiede tale consenso da parte dei genitori per le autopsie pediatriche. La difficoltà per il patologo risiede nel fatto che non è colui che dà le informazioni e raccoglie il consenso per l’atto che eseguirà: non sa cosa è stato detto ai genitori o questo a ciò che acconsentiranno davvero. Abbiamo chiesto 2 domande: cosa sanno i pediatri dell’autopsia? Per avvicinarsi a quali informazioni danno ai genitori, e quale dovrebbe essere il destino dei tessuti e degli organi presi durante un’autopsia? Per conoscere i sentimenti dei genitori a riguardo. Sono stati inviati questionari: uno ai pediatri, l’altro ai genitori che avevano autorizzato l’autopsia del loro bambino. Le risposte hanno dimostrato che i pediatri non conoscevano le procedure legali e non sapevano molto bene se gli organi, incluso il cervello, sono stati presi sistematicamente presi. Sono contro un’autopsia che sarebbe sistematica nelle morti improvvisa, preferendo essere in grado di mettere l’indicazione. Per quanto riguarda la conservazione degli organici, la maggioranza ritiene che non dobbiamo contentare di rispondere alle domande dei genitori (63,8%) e che tutte le possibilità esistenti devono essere indicate ma senza entrare nei dettagli (60, 8%). Nonostante la difficoltà di accettare che si colpisce il corpo del loro figlio (65,6%), i genitori non si pentivano di aver accettato che viene praticata un’autopsia (90,6%). Non sapevano che gli organi avrebbero potuto essere presi. Per il cervello, se fossero stati spiegati perché doveva essere tenuto, il 71,9% afferma che avrebbero accettato mentre spontaneamente solo il 37,5% dire “sì”. La maggioranza (56,2%) pensa che i tessuti e gli organi presi dall’autopsia debbano essere inceneriti, ma non nel circuito di rifiuti organici dell’ospedale, e il 20,7% pensa che tutto dovrebbe essere dato nel corpo del bambino. Infine, il 71,9% dei genitori concordrebbe sul fatto che questi prelievi sono utilizzati per la ricerca mentre il 78,1% afferma di non essere stato chiesto. Le proposte che prendiamo il miglioramento dell’autopsia pediatrica sono: – Registrazione dell’autopsia alla nomenclatura generale della sicurezza sociale, – Aggiunta di una scatola “Autopsia medica necessaria” sul certificato di morte, – istituzione Un 2 ° certificato di morte scritto dopo i risultati di L’autopsia, – istituzione di moduli di informazione e consenso per gli organismi presso l’autopsia, la loro conservazione e il loro futuro, – e la creazione di una consulenza pre e post autopsia da parte del medico che fa l’autopsia, inclusa le autopsie mediche-legali.

.

Nessuna risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *