Malattia debilitante cronica: una mandria di 3000 cervi sarà girata nei Laurentides

un testo di Pascal Gervais

L’Agenzia canadese dell’ispezione alimentare (CFIA) E il ministero dell’Agricoltura, della pesca e del cibo (Mapaq) ha preso la decisione di massacrare i 3000 animali come misura precauzionale.

yohan dalire boily, mapaq, ha spiegato che le carcasse saranno quindi analizzate per determinare se alcuni Gli animali erano portatori di malattia estremamente contagiosa.

Durante la macellazione, i 3000 bestie saranno analizzati e successivamente comunicheremo i risultati alla popolazione.

Per il caso dei cervi rossi, stiamo facendo la stessa procedura, con l’Agenzia canadese dell’ispezione alimentare, fatta nello Stato di New York quando la malattia debilitante del Cervid è stato scoperto. Oggi la malattia non è più presente, quindi speriamo che otterremo gli stessi risultati, supportamo il signor Dallaire Boily.

Misure per contrastare la diffusione della malattia

Più di 20 I centimetri dovranno essere rimossi su alcune parti del campo agricole. La Terra sarà quindi inviata a una discarica a rischio, confermata El Mehdi Haddou, CFIA veterinaria, in una chiamata in conferenza.

La propagazione può essere eseguita dagli escrementi., Fluidi, acqua o terra contaminata.

Il primo cervo contaminato, è una bestia nata in Quebec. Tutti gli animali in questa fattoria sono nati in Quebec. Non c’è animale che proveniva dall’esterno.

Finora, 60 cervi rossi dall’allevamento sono stati macellati i 14 cervi che condividono lo stesso contenitore come infetto bestia. Tutti i test eseguiti sul cervo per rilevare la malattia si sono rivelati negativi.

La malattia debilitante cronica è una malattia del sistema nervoso che può toccare i cervidi come il cervo della Virginia, l’alce, il wapiti e Il cervo rosso, indica il Mapaq. Causa come l’encefalopatia spongiforme bovina (BSE) da proteine anormali chiamate “pregare”, la malattia debilitante cronica, tuttavia, non è considerata una malattia trasferibile per l’umano, a differenza della BSE.

Attrezzature come Bene, poiché gli edifici dovranno essere decontaminati.

La compensazione finanziaria potrebbe essere pagata al proprietario degli animali da parte di Ottawa. L’importo non è ancora determinato, ma i costi per la decontaminazione non sono compensati.

Secondo le normative di compensazione, non appena viene ordinata la distruzione, il valore di mercato dell’animale. Se la carcassa vale $ 1000 e l’allevatore lo ha venduto per $ 500, il governo federale pagherà $ 500 la differenza “, ha detto Haddou.

Wilder’s Deer

l Ministero delle Foreste, Fauna E i parchi continuano al suo fianco un’analisi di Wilder Deer che sono intorno alla fattoria. Quasi 200 cervi selvatici sono stati macellati per verificare se ci fosse diffusa della malattia fuori dalla fattoria della fattoria.

Finora, tutti i test erano negativi; Quindi, per il momento, non c’è stato altro caso di malattia debilitante cronica che è stata rilevata e il lavoro continua a terra “, ha detto Nicolas Bégin, portavoce del Ministero delle foreste del Quebec.

Il ministero dispiega molte esperienze lavorative per determinare se ci fosse la propagazione. Se fosse il caso, sarebbe necessario circoscrirlo il più rapidamente possibile, perché sarebbe difficile eliminare la malattia una volta introdotta nella fauna selvatica.

Il ricercatore del professore nel Dipartimento di Biologia di L Université Laval, Jean-Pierre Tremblay, conferma che è una malattia che deve essere diffida di esso.

Devi sapere che la malattia ha un tempo di incubazione che può essere abbastanza lungo, può andare ancora su a cinque anni senza sintomi visibili. Quindi, in questo caso, può accadere che un animale che sta portando il prion, l’agente infettivo che trasmette la malattia, porta alla dispersione della malattia, ha menzionato il signor Tremblay.

un cervido potrebbe quindi portare la malattia senza necessariamente presentare i sintomi.

I cacciatori devono collaborare

I cacciatori sono invitati a riferire alle autorità qualsiasi osservazione dei cervi aventi segni che possono essere associati a debilitare la malattia: an Tregra eccessiva, tremori sottili della testa, una posizione di supporto degli arti prolungati, una buccia opaca, pallida e polvere, aggressività e un leggero disturbo del coordinamento dei movimenti.

Nessuna risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *