La morte di un detenuto ebraico potrebbe comportare la vaccinazione dei prigionieri di NY

jta – avvocati che cercano di espandere l’ammissibilità per il vaccino per i prigionieri dello stato di New York cogliere il caso di un anziano detenuto ebraico morto di Covid-19.

IRA Goldberg, 72, da Brooklyn, che stava servendo al centro di correzione del woodbourne a nord dello stato a sette anni per furto con scasso, morto sotto respiratore il 4 gennaio. Ha sofferto di malattie polmonari ostruttive croniche, enfisema, asma, compromissione renale cronica e pressione alta, secondo i suoi avvocati.

“Era legittimamente molto preoccupato per la sua vita e profondamente preoccupato che la prigione sembrava non avere idea di cosa stesse facendo allora che il virus è stato propagato”, ha detto un avvocato del centro di contenzioso appellatico, Alexandra Mitter, Gothamist del sito Web di New York News.

Ottieni la nostra edizione giornaliera via e-mail gratuitamente per perdere il meglio del record di Freestand!

l ‘Associazione di Mitter, con altri, perseguire e presi la pressione sullo stato di New York in modo che i prigionieri e i centri di detenzione abbiano accesso ai vaccini in conformità con le linee guida American Medical Association. Una sinagoga di Manhattan, la congregazione Beit Simchat Torah, ha sponsorizzato una lettera rivestita da lettera di 120 clero premendo il governatore di New York, Andrew Cuomo, per includere i prigionieri nel piano di vaccinazione dello stato, come ha fatto 27 altri stati.

11 gennaio 2021, il governatore di New York, Andrew Cuomo, offre il suo discorso sullo stato del virtualmente stato dal Capitol Capitol Center di Albany, New York. (AP Photo / Hans Pennink, Pool, File)

Il 6 gennaio, le prigioni municipali di New York hanno iniziato a vaccinare le persone di 65 anni e oltre. Nei carceri statali, i 1.100 prigionieri di 65 anni e oltre non hanno ricevuto dosi, nonostante le famiglie di scoppio.

Goldberg aveva regolarmente rimasto in prigione prima di essere arrestato per la fotocamera e le costose borse nei negozi di Manhattan Soho nel 2016. è una delle 12 persone incarcerate di Covidide e uno dei quasi 3.000 detenuti che hanno catturato il virus nello Stato di New York dallo schieramento del vaccino, segnalato il Gothamist.

Nessuna risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *