Gentle Spagna Pepper – Pepper – Capsicum Annuum

Il dolce peperone della Spagna è una varietà vigorosa e produttiva. I suoi grandi frutti allungati misurano lunghi 15 cm di larghezza di larghezza di oltre 10 cm. La loro pelle è verde, diventa matura rossa. La sua spessa carne ha un sapore dolce. Ha una buona resistenza alle malattie. Semina da febbraio ad aprile. Raccolta da luglio a ottobre.

Di solito distinguiamo i peperoni e i peperoni. Il pepe è una denominazione per un pepe senza o quasi senza capsaicina. Entrambi possono prepararsi per purea o conflitte, accompagnati o nel corso principale. Il peperoncino è così utilizzato in tutto il mondo che, “piatto piccante” diventa sinonimo di “piatto peperato”, nonostante il gran numero di spezie con sapori vari.
Il peperoncino è un condimento che, come il suo parente molto stretto appartiene alla famiglia di Solanacea. Le tracce archeologiche dimostrano che il peperoncino era già consumato dagli Incas 7500 prima del JC e che è stato coltivato da 3000 AVE JC. Il peperoncino è una pianta perenne nel clima tropicale e coltivato come agenda sotto le nostre latitudini a meno che non sia stata collocata in vaso in modo che possa essere trampolinata alla stagione sbagliata. Produce piccoli fiori, bianchi, viola con antere o semi di colori diversi a seconda della specie.

scoperto dagli spagnoli nel 16 ° secolo, il suo uso si diffonde rapidamente in tutto il mondo. Tutte le regioni del mondo lo incorporano nella loro tradizione culinaria in modo che veniamo a immaginare che la cucina indiana, indonesiana o africana abbia usato il pepe di tutti i tempi. Tutti sono stati soggiogati da questo frutto rosso brillante e “che morde quando un po ‘”; Caratteristico che gli ha conseguito il nome di Capsicum. Ci sono cinque specie principali, spesso riconoscibili dal colore della loro fioritura tra gli altri. Formando un cespuglio al porto formato e le foglie di lanceolate producono piccoli fiori che diventano frutti cavi contenenti semi e il cui colore varia in base alle varietà.
Il peperoncino è naturalmente ricco di vitamina C, circa il doppio di limoni o arance. È una sostanza molto volatile il cui contenuto è considerevolmente ridotto come l’essiccazione del pepe. È rarefinato ancora di più quando è ridotto in polvere. È anche molto ricco di vitamina A, più stabile il cui contenuto tende a diventare arricchito come il frutto secco.

Il peperoncino è notevolmente reputato per contenere un alcaloide senza sapore o odore ma estremamente potente: capsaicina che è consuetudine Per misurare la forza attraverso la scala della scoville, che ha 11 echeeloni: neutro, morbido, caldo, alzato, caldo, forte, bruciore, bruciore, caldo, vulcanico e poi esplosivo. Il sapore e la forza dei peperoncini sono due nozioni totalmente indipendenti. La forza misurata dalla scala di Scoville non attiva i boccioli di gusto ma i recettori pura della pelle o delle membrane mucose e provoca una forte sensazione di bruciore. Il contenuto della capsica consente di distinguere il pepe di pepe. Gli studi hanno dimostrato che, utilizzato nei piatti, il pepe forte ha fatto anche battericida. Naturalmente, i piedi di pepping senza predatore sviluppano solo poca capsaicina nei loro frutti. D’altra parte, i piedi sottoposti a molti nemici di qualsiasi tipo produrranno frutti ricchi di questa sostanza. Questo è quindi un mezzo efficace di difesa della pianta.

La vendemmia: il tempo del raccolto è condizionato dal colore della varietà matura, ma anche dal suo aroma. Alcune varietà sviluppano un frutto con l’aroma ipnotizzante che scompare alla maturità. Altri possono essere gustati con la felicità di nuovo verde dove gli altri non supportano la maturità. Raccoglili con un piccolo coltello o a mano come hai bisogno di cure per mantenere uno a due centimetri del peduncolo. Sappi anche che il pepe continua la sua maturazione dopo essere stata selezionata.

Conservazione: i peperoni mantengono diversi giorni nel vassoio vegetale frigorifero. A seconda della quantità della tua produzione, vorrai sicuramente tenerli un po ‘più a lungo. Esistono diversi metodi: prima di tutto l’essiccazione che può essere fatta in diversi modi: al sole tagliando i peperoni in due nella direzione della lunghezza. L’asciugatura nell’aria aperta è possibile solo se le condizioni di siccità sono sufficienti per altrimenti i frutti diventano morbidi. Può essere fatto con frutti interi nella cottura sulla griglia a bassa temperatura (circa 50 ° C) per diverse ore.
Puoi anche optare per una conservazione in cui il pepe rimane fresco.Avrete quindi la scelta tra mantenerlo marinato in olio con aromatici, in aceto o purea di sottaceti. Per questi ultimi metodi, i ricavi abbondano. Alla fine puoi anche congelare i peperoni. In tutti i casi, lavare e asciugare con attenzione.

Nessuna risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *