Firma dell’accordo di telepatologia tra LNS e il CHL

Il Centro ospedaliero del Lussemburgo ha ora le moderne attrezzature per la telepatologia necessarie direttamente collegate al National Health Laboratory. Questo progetto è attualmente condotto in quattro ospedali (Chem, CHL, HRS e CHDN) come parte del piano nazionale del cancro ed è stato formalizzato il 26 aprile tra il LNS e il CHL dalla firma di una convenzione.

Definisci se un tumore è benigno o maligno e decidere la continuazione della procedura durante la chirurgia, spesso richiede un campione di tessuto prelevato durante il funzionamento. Questo prelievo (biopsia) è immediatamente indirizzato al laboratorio sanitario nazionale per la revisione mentre il paziente rimane sul tavolo operatorio. D’ora in poi, con l’innovativa procedura di telepatologia, questa analisi può essere eseguita direttamente all’ospedale del Lussemburgo durante l’intervento chirurgico e CE tramite il trasferimento elettronico dell’immagine del tumore al patologo LNS. Ciò consentirà al chirurgo di decidere questo leader della continuazione dell’operazione.

“Questo programma di telepatologia è un eccellente esempio dei benefici che i sistemi di record di salute elettronica possono portare. In particolare, aiuta i patologi a fare Il loro lavoro più rapidamente e rigorosamente “, dice il Dr. Romain Nati, Amministratore Delegato. Secondo il professor Friedrich Mühlschlegl, direttore del LNS, questo progetto, sostenuto dal Ministero della salute, si adatta perfettamente alla volontà del LNS per portare il miglior servizio alla popolazione, specialmente nella riduzione del tempo. Risposta quando si analizza i campioni. Data la distanza tra gli ospedali e la LNS situata a Dudelange e la possibile impronta di strade, la telepatologia è una soluzione razionale per evitare di dipendere dal trasporto della biopsia. Questa procedura innovativa consente inoltre di risparmiare tempo per il paziente e il chirurgo. Inoltre, è possibile ottenere in qualsiasi momento un secondo parere.

Le attrezzature necessarie per l’attuazione della telepatologia erano per lo più, finanziate dalla Fondazione Cancer. L’LNS ha configurato i dispositivi complementari necessari e fornisce una formazione di macroscopia per i tecnici. Si noti che l’istituzione di questa tecnologia Avant-Garde è una premiere mondiale in un intero paese.

In che modo la procedura di telepathology funziona in dettaglio?

L’installazione della telepatologia su CHL ha un computer Dotato di software potente, macro-telecamera e microscopio che può essere controllato dall’esterno tramite linee telefoniche. Non appena viene preso un tessuto, il campione è preparato, tagliato e pulito sul sito da un tecnico LNS appositamente formato per queste attività.

La macro-videocamera prende quindi un colpo molto ingrandito del campione che lo farà essere trasmesso semplicemente facendo clic su un clic del mouse sul LNS per lo studio immediato. Il patologo può valutare la preparazione sul suo monitor in tempo reale. Per ottenere un risultato ottimale, quest’ultimo può selezionare la parte che vuole vedere più strettamente mentre comandano il microscopio della sala operatoria anche con il suo mouse. Flussi in media dieci minuti tra la preparazione del tessuto e la trasmissione delle immagini. La durata diagnostica massima è di 30 minuti e la trasmissione di esso viene eseguita direttamente sul chirurgo che può riprendere la sua operazione in base alle informazioni ricevute.

Nessuna risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *