concordiano spirituale la verità n non è di questo mondo, e tutte le verità possono essere solo relative (anonime)

Quando il discepolo è anche pronto, è anche il master.

Mabel Collins: la luce sul percorso p. 43.

Symon Selliest il 15 marzo 1999

RIVU e completato il 7 aprile 2010

RIVU e completato il 15 aprile 2010

È una frase della filosofia ermetica che non è facile capire all’inizio, nello stesso modo in cui tutto questo “piccolo libro”, il cui titolo è già, per lui solo, tutti insegnanti, e su cui torneremo sicuramente ad un altro articolo.

Prima di tutto indicano che per tenere conto di spiegazione molto accademica di Fulcanelli, l’ultimo “follower” noto a questa filosofia ermetica, e Eugène Canseliet che era il suo discepolo, il “discepolo” sarà successivamente essere chiamato “l’iniziato”, vale a dire quello che “inizia = initiare”, che viene appreso, che si apre ad altre conoscenze, o, che inizia in masturbarsi, che “tira” come una costruzione meccanica ancora poco solida, e che invita Pertanto per rafforzare.

Prima questa frase indossa volontariamente la confusione nella mente della persona che lo legge. Nel primo approccio, possiamo capire che “quando l’iniziato è pronto” significa infatti “quando l’iniziato è pronto a ricevere l’insegnamento” o “quando l’iniziato sufficientemente studiato”. Un po ‘come uno studente che ha preparato a fare una recensione o un concorso. Cosa implica quindi che il Maestro si aspetta passivamente, da qualche parte nell’infinito, che l’iniziato ha sufficientemente studiato per mostrarsi.

Tuttavia, non possiamo ignorare un’altra possibile interpretazione: “Quando il discepolo è pronto per soddisfare Il Maestro “… (incontrarlo fisicamente …).

Ma allora perché dire” è anche il master “. Un master deve prepararsi a soddisfare un iniziato?

Sarebbe possibile trasformare la comprensione delle parole in ogni modo e trovare molte altre formulazioni della frase. Ma non lo facciamo perché cadrà nella sottile trappola di una lingua usando le parole polisemiche con determinate frasi, indulgendo così a più comprensioni. Linguaggio che i maestri sono così abili da usare.

Ascoltando questo consiglio costantemente ripetuto: “Resta umile”, faremo il significato di questa frase nella sua più semplice comprensione:

“Quando il discepolo è pronto (per essere davanti al master), il master è anche pronto (per apparire prima del discepolo.)”

Ascolta Tuttavia, che il master non appare in un alone di Luce accecante e in un rumore assordante. Non è nemmeno “visu” prima dello studente. Il Master, più di ogni altro rispetto e applica due delle leggi divine fondamentali:

  • la legge del libero arbitrio.

  • La legge dell’umiltà.

il master così, che È stato designato dalla volontà superiore di Dio, per la gestione dell’iniziato, si presenta nella forma che è la sua, sottile, penetrante, avvolgente:

<< … Forza forza di tutta la forza, perché supererà tutto sottile e penetrando tutto il solido. >>

Trismegist di Hermes: il tavolo smeraldo.

Inizia quindi Senti un tipo di convinzione personale, che è gradualmente imposto su di lui, ovviamente, senza violenza o scontro, che sembra provenire dal più profondo di se stesso. Onda di sfondo che spazza le sue vecchie idee o falsa conoscenza; che nel modo di questo mare purificante rimuove il superfluo per mantenere solo l’essenziale. Questo è l’inizio dell’apprendimento della “semplicità”, che come quello dei Maestri, dovrà diventare il suo.

I maestri sono umili e semplici. Così umile e semplice, che l’iniziato tutto impigliato prima nelle sue concezioni umane, non riesce a capire cosa dice il Maestro. Più specificamente, l’Intellettiva Inizia ciò crede di essere una rinascita delle sue letture passate, ma non è in grado di espandere lo scopo di questo insegnamento a una dimensione spirituale. Perché se le leggi divine sono semplici, sono universali. Mentre noi, esseri umani, ponderati dal nostro corpo fisico e sui suoi bisogni materiali, siamo solo “semplicistici”.Per capire “nello spirito” Questo insegnamento, l’iniziato deve prima forma al linguaggio simbolico e purificare se stesso – o se si preferisce “per emergere parte della materialità” in modo che la sua mente possa salire a una comprensione più olistica delle cose di Vita e morte.

Questo allenamento può durare alcuni mesi o alcune vite. Il tempo dipende esclusivamente dalla volontà dell’iniziato. Questo è uno degli aspetti della legge del libero arbitrio. Per lo stesso che l’individuo ha dovuto decidere se stesso, di posizionare se stesso nella posizione insidendo, quindi dovrà decidere di rispettare il metodo di comunicazione di “coloro che acquistati” e chi sono “Adepts” (dal latino “Adeptus “=” Chi ha acquisito “).

Uno studente della scuola comunale, come brillante anche se non riesce a capire l’insegnamento di un medico di spicco in matematica. Prenderanno prima pazientemente pazientemente di lunghi anni di studio, che imparano gradualmente tutti i significati di parole e simboli impiegati in questa scienza, dimostrazioni elementari, ipotesi, calcoli intermedi … ecc. E quando alla fine ha capito il suo linguaggio, e sarà formato nel suo modo di pensare, poi inizierà a capire il suo insegnamento.

Nel mondo spirituale questo apprendimento, è guidato dal Maestro, che guida il Maestro, che guida il Maestro, che guida il Maestro, che guida il Maestro, che guida il Maestro, che guida il Maestro, che guida il Maestro, che guida il Maestro, che guida il Maestro, che guida il Maestro, che guida il Maestro, che guida il Maestro, che guida il Maestro guida. Prima inizia attraverso il difficile labirinto di falsi insegnamenti, la cui proliferazione nella letteratura umana, maschera i testi scritti da alcuni autori che avevano ricevuto l’autorizzazione prerequisita e divina.

Questi testi sono così chiamati ” ermetico “, che al giorno d’oggi induce una falsa comprensione del loro contenuto.

La parola” ermetica “è stata formata dal nome” di Hermes “, l’uomo rende Dio della mitologia greca, che i romani ribattessero” Mercury “, E le cui diverse “spiegazioni” fatte sulla sua origine lo hanno fatto ora, nessuno conosce l’origine … F. Natale, nel suo insostituibile “Dizionario della Fable” Edition “Edition” 1823, non dedica meno di otto colonne a Questo Dio polimorfico con multipli f Onctions. Diciamo solo che è stato considerato Hermes, tra le altre cose, come Dio delle arti e delle lettere, della musica, del linguaggio … ecc., E soprattutto quello di “Mastery of Language and Eloquence”. È indubbiamente questa ultima qualità che ha reso i vecchi filosofi ermetici riferiti al suo nome, per indicare che i loro scritti dovevano essere letti con un particolare stato mentale. Le altre funzioni di Hermes che indicano la natura olistica del loro insegnamento.

Successivamente, poiché i loro testi sono stati “impenetrabili” (nel senso di “comprensibile”) per i mortali comuni, il popolare lingua Baptisa “Hermetic” Tutto ciò non è stato direttamente comprensibile, o direttamente accessibile dalla mente, o “penetrabile” … questo è come estrapolare l’estrapolazione, la lingua corrente non esita a qualificarsi presenti, tutti i tipi di dispositivi impermeabili, come “ermetico”, tali Come “scatole ermetiche” di un famoso marchio Anglo-Saxon ben noto alle casalinghe, anche se non hanno strettamente nulla in comune con l’esponimo di filosofia … e da una curiosa inversione delle qualifiche, la filosofia ermetica è diventata nello spirito dei mortali comuni , qualcosa di perfettamente “impermeabile” nella direzione “impenetrabile fisicamente” !!! Un po ‘come scatole ermetiche, in qualche modo … ..

ermetico Quindi, questi testi sono, non dalla loro rarità, o dal fatto che rimangono nascosti nel segreto di alcune biblioteche misteriose, o che loro sono chiusi ermeticamente da un misterioso dispositivo impermeabile …. Ma tutto “semplicemente” Se ci è permesso esprimersi così, il loro insegnamento è “sigillato” – alcuni filosofi scrivono “stellate”, non senza buone ragioni, e non solo per ragioni di assonanza – a causa della forma polisemica della loro scrittura, i cui diversi livelli di comprensione devono essere decifrati.

“I nostri libri sono scritti per tutti, ma tutti non possono leggerli.” Ripeti i nostri vecchi maestri. Solo la tenace disponibilità a capirli, e la disposizione non meno tenace di applicarle alla propria vita personale, può dimostrare che l’iniziato ha deciso di “tornare nella casa del Padre”.

Allora, Se i suoi sforzi sono sufficientemente lodevoli, il Master può consentire all’Insider di sollevare il velo di Iside della conoscenza.

Tuttavia, che l’iniziato rifletta bene prima di sollevare questo velo con drappeggio. Quindi allettante, perché nessuno può Sollevalo con una semplice curiosità o divertimento frivolo, e poi lascialo cadere in modo negligente. Questo è un vero impegno spirituale personale il cui ambito è noto, in seguito, quello di coloro che hanno assunto tutte le conseguenze.Questo è un altro aspetto della legge del libero arbitrio.

È quindi necessario sollevare il velo dell’isis essendo assolutamente sicuro della sua scelta.

Dal seguendo la voce del master essere sempre più udibile per l’insider, e più sarà attento all’insegnamento del Maestro, più diventerà umile nel suo turno perché scoprirà, stupito, nella paura di Dio, che più avanza Nella conoscenza, più il campo di coloro che rimangono a scoprire, ampliare e si estendono lontano dalle sue possibilità di comprensione.

I maestri sono umili. Sono così così, che sebbene agiscano con tutta la loro forza per convincerci ad andare in direzione delle nostre missioni di evoluzioni e nella conoscenza, impiegando secondo le circostanze, gli aiuti materiali – che si chiama “ridendo” – o no Meno materiali, test morali o emotivi – “sfortuna” -, lo fanno sempre in modo tale che il risultato appare come la continuazione logica degli eventi successivi che li hanno preceduti. Quindi, in apparenza, questi eventi sono naturali e logici, e sorgono solo dal flusso della vita quotidiana.

per essere convinto di esso, basta fare la seguente esperienza molto semplicistica: se, avendo perso alcun oggetto, noi Chiedi umilmente i nostri buoni maestri di aiutarci a trovarci, ci sono poche possibilità che questo oggetto sia trovato immediatamente e direttamente, ma d’altra parte, osservando il resto degli eventi, apparirà chiaramente, nei verbali o nelle ore, o Anche a volte i giorni che seguono, che saremo guidati, a causa della nostra attività, per fare qualcosa, da qualche parte, chi ci metterà in presenza dell’oggetto ricercato.

per tornare alla frase “quando Il discepolo è pronto il master è anche “, ora vediamo che il Maestro, infatti è sempre dalla nostra parte, è in un modo, sempre” vicino “- se usiamo l’omofonia del termine. E se la frase dice che “anche il Maestro è” è che ha accettato di scendere al nostro livello di comprensione, poiché abbiamo accettato di andare al suo, per consegnarci il suo insegnamento. Quindi non ha “preparato” nell’aumento della sua conoscenza, come ha dovuto fare l’insider, ma è di questo “vicino” (di noi) o “pronto” ad ammettere al suo pensiero, nel suo viaggio spirituale, in a Parola, in prossimità del suo livello nel gel.

Quindi quando una potente forza interiore, ti attira verso una forma di insegnamento spirituale riconosciuto per il suo valore spirituale, teniamo bene a rifiutarsi di andare lì. E soprattutto lasciaci mai dimenticare che abbiamo solo il maestro che è in grado di capire.

Per convincerci, di nuovo, guardiamo a ciò che sta accadendo nelle nostre scuole. All’asilo, dobbiamo educare una puericultura, per il comune, è un insegnante, al college è dato a noi un insegnante, e all’università o nelle Grandes Écoles, non è solo insegnanti “dottore” qualcosa ” , ma foderato con la qualità di ricercatori o professionisti esperti, che hanno anni di studi e pratiche complementari della loro disciplina.

Non dimentichiamo che solo Dio è capace di sapere qual è il nostro livello di avanzamento spirituale, E così il maestro dobbiamo e può avere.

Nessuna risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *