Cina: il numero di ricchi moltiplicato per nove in dieci anni

il numero di individui cinesi il cui patrimonio supera i 10 milioni di yuan (1,3 milioni di euro) è stato moltiplicato per nove tra il 2006 e il 2016, secondo Una consulenza del bagno e la Banca dei Merchants cinesi ha pubblicato il martedì. Nella loro relazione annuale della ricchezza privata della Cina, sottolineano che questi ricchi clienti sono aumentati da 1800.000 a 1,6 milioni nel periodo.

Tra i più fortunati, gli individui almeno almeno 100 milioni di passivi di investimento yuan sono passati da meno di 10.000 nel 2006 a 120.000 oggi. Queste fortune cinesi sono concentrate nelle principali città e nelle regioni costiere del paese. Oggi 22 province ospitano almeno 20.000 di questi “High Net Worth Synys” (HNWI).

Un rallentamento atteso nel valore 2017

In valore, il mercato della gestione cinese della fortuna rappresenta Circa 165.000 miliardi di yuan (21,6 miliardi di euro), in crescita media del 21% all’anno nel periodo 2014-2016.

Ma la progressione del patrimonio di questi hnwis dovrebbe rallentare nel 2017, il bagno di capitale e la Cina Merchants Bank Royalting al 14% a 188.000 miliardi di yuan (24,7 miliardi di euro). Sono il 56% per detenere attività all’estero, rispetto al 19% nel 2011, concentrandosi su quattro centri di investimento: Hong Kong, Stati Uniti, Australia e Canada.

1% Il più ricco ha un terzo del paese ricchezza

in Cina, il reddito disponibile pro capite è aumentato bruscamente nel decennio tra il 2007 e il 2016. Per l’urbano è andato da 13.786 yuan pro capite a 33.616 yuan, 2,5 volte di più, secondo l’ufficio statistico cinese e Cina ogni giorno. Per quanto riguarda le persone rurali, passarono da 4.140 yuan pro capite a 12.363 yuan, la tripla.

D’altra parte, la distribuzione del reddito rimane molto irregolare. La Cina è uno dei paesi più disuguali del mondo. L’1% più ricco di possedere un terzo della ricchezza nazionale, quando il 25% del più povero tenere solo l’1%, secondo un rapporto dell’Università di Pechino pubblicato nel 2016 e dettagliato dai tempi finanziari.

( Con Reuters)

Segui il Tribune
condividere informazioni economiche, ricevere le nostre newsletter

Nessuna risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *