Chemioterapia

chemioterapia chemioterapia: distruggere le cellule tumoli ...

chemioterapia anti-cancro è un trattamento con farmaci citostatici, Cioè, bloccando la divisione o la crescita delle cellule, principalmente quelle divise rapidamente, di cui le cellule tumorali fanno parte di.

Questo trattamento viene utilizzato per distruggere le cellule tumorali.. Può essere utilizzato da solo, in “consolidamento” dopo l’intervento chirurgico o in combinazione con la radioterapia, al fine di potenziare gli effetti.
molti pazienti con cancro hanno una o più cure di chemioterapia durante il loro trattamento. Un saldo di controllo è sistematicamente dopo ogni serie di cure.

La maggior parte delle persone viene accolta in una clinica di un giorno sull’ambulatorio e può andare a casa di notte. Ma alcuni protocolli richiedono un’idratazione intra-venosa prima e dopo la chemioterapia, e quindi durano diversi giorni. In questo caso, il Lepatient è ricoverato in ospedale il tempo del trattamento.

Elaborazione del trattamento

Il trattamento della chemioterapia può essere fatto per via orale con capsule, ma viene somministrata nella vasta maggioranza. In intra- casi venosi. Il medico utilizza diverse classi di citostatica in base al tipo di cancro diagnosticato, e per questo motivo i metodi di somministrazione e gli effetti collaterali associati al trattamento possono essere molto diversi.

Una volta il piano di trattamento. Fondata, il Il medico può richiedere esami complementari, come elettro-cardiogramma e radiografia polmonare, prima di iniziare il trattamento. Questo di solito consiste nell’iniezione di due o tre diversi prodotti citostatici, che vanno da poche ore a pochi giorni. Le cure sono distanziate da una a diverse settimane ciascuna.

Se il protocollo di chemioterapia stabilito è distribuito in diversi giorni, se i numeri di cura pianificati sono importanti, se le vene del paziente sono fragili o pochi livelli delle braccia, O se la persona desidera, il medico può proporre di posizionare un port-cath, un piccolo alloggiamento posto sotto anestesia locale sotto la pelle, a livello toracico, e collegato a una profonda vena centrale.
Questo accesso venoso salva la persona “Capitale venoso”, dandogli più comfort e sicurezza durante il suo trattamento. Inoltre, alcuni protocolli consentono un paziente con un port-to-cath di tornare a casa dopo una giornata di trattamento con una piccola pompa, per completare il trattamento della casa e tornare a una data concordata per rimuovere la sua pompa in clinica. Giorno.

In caso di chemioterapia – Associazione radioterapia, verrà programmata un’ambulanza per il trasferimento all’Uz Brussel o all’Istituto Bordet. Il piano di trattamento della radioterapia sarà messo alla conoscenza dell’Oncologo, che adatterà i tempi della chemioterapia in base alle sessioni dei raggi.

Effetti avversi

Essere dato che tutto dipende dal stato della persona, il tipo di chemioterapia e la dose ricevuta, è innegabile che questi trattamenti abbiano diversi effetti collaterali indesiderati:

  • nausea e vomito: questi effetti indesiderati sono i più comuni e meno supportati . Si verificano a breve termine dopo la chemio e possono persistere per alcuni giorni. Sono combattuti dall’anti-emetica, metti sistematicamente all’inizio del trattamento, quindi nell’infusione di manutenzione, se necessario. Il paziente può anche ricevere su richiesta.
  • Mucite: alcuni prodotti chemio promuovono la dolorosa accensione della mucosa orale e dell’aspetto delle mie micosi. Questo effetto indesiderabile è generalmente evitato o controllato da una startup sistematica dei bagni della bocca, più volte al giorno.
  • stanchezza: il verificarsi di affaticamento significativo è l’effetto collaterale meno ben supportato. Dopo la nausea. Questa affaticamento è solitamente sentita una settimana dopo la chemio, quando l’azione è la più importante. Questo è uno dei motivi per cui è importante tenere conto delle condizioni generali del paziente prima di lasciare l’ospedale. Una dieta conservata e un riposo tranquillo per qualche giorno riduce l’impatto di questa affaticamento a casa. Il paziente non dovrebbe esitare a utilizzare il team sanitario o chiedere un dietologo in caso di problemi da mangiare o dormire.
    La stanchezza è spesso in relazione diretta con la caduta dei globuli rossi, il trattamento. Il test del sangue di un medico sarà richiesto prima della seguente cura, per verificare che il corpo sia stato recuperato bene, e se il paziente sarà in grado di sopportare un’altra cura con un minimo di affaticamento.Se il test del sangue non è abbastanza buono, il medico può decidere di posticipare l’ospedalizzazione. Il calo dei globuli rossi è accompagnato da un calo più o meno significativo dei globuli bianchi: quindi il paziente è meno protetto dalle infezioni. In caso di febbre domestica, devi prendere un esame del sangue e chiamare il medico o apparire nel pronto soccorso. Possiamo quindi giudicare se ricoverare la persona e somministrare antibiotici.
  • perdita di capelli: l’alopecia non è sistematica ed è reversibile, ma la perdita di capelli e le sopracciglia costituisce per la persona un impatto visibile del trattamento … e la malattia. A volte è molto mal supportato. Questa perdita di capelli può verificarsi a diverse settimane dal trattamento, e forse rallentato dall’uso di un casco del refrigerante, che è tenuto il tempo del passaggio del prodotto. La persona può anche trovare nella cura dei caregivers che lo ascolterà e può orientarlo o avvisarlo, ad esempio per tagliare i capelli un po ‘più corti prima che iniziano a cadere, o sulle possibilità di usare una sciarpa o una parrucca.
  • Drop in fertilità: i prodotti di chemioterapia antitumorale causano un calo della fertilità o addirittura sterilità. È assolutamente necessario che la persona sotto il trattamento parla di questo problema con il medico se desidera avere un figlio …

altri effetti collaterali possono verificarsi, come dolore toracico, vertigini, diarrea , formicolio o una mancanza di sensazioni alla fine delle dita, un declino nell’udienza … dobbiamo parlare del medico il prima possibile se si verificano, per impostare il monitoraggio adattato.

Ensaer More sulla clinica Emato-oncology.

Nessuna risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *