Cellalic: cellulosa microfiblili e dispositivi medici bioattivi

I documenti di ingegneria del laboratorio (LGP2) coordina il progetto Cellalic che mira Per utilizzare la microfibrille della cellulosa per progettare il dispositivo bioattivo bioattivo per un intervento chirurgico ripristino del tessuto morbido.

Iniziato nell’ottobre 2015 per un periodo di 42 mesi, il progetto ANR cellulare, guidato dal LGP2, raccoglie diversi partner: il centro di ricerca su macromolecole vegetali (Cermav), il Centro tecnico della carta (CTP), la produzione Sofradim (Medtronic Covidien), l’innovazione Tembec, Joseph Fourier University- Dipartimento di Molecolare Pharmacochem (UJF-DPM) e Lille 2 Università (UL2-inserm).

L uso della cellulosa nel campo medico non è nuovo. La medicina rigenerativa riporta già alla cellulosa batterica per trattamenti esterni (medicazione di ferite, in particolare burn-correlati) che compensa (applicazioni nei tessuti di cartilagine, trapianto di midollo osseo, sostituzione dei vasi sanguigni …). La cellulosa vegetale, nel frattempo, è comunemente usata, alla scala microscopica, come un eccipiente della medicina.

lo sviluppo della ricerca della cellulosa sulla scala nanometrica (microfibrille, nanocristalli ) apre la strada per altre applicazioni. Già nel 2012, con una tesi supportata da Nathalie Lavoine, il LGP2 depone le basi dell’uso della cellulosa per un rilascio prolungato e controllato. Un altro studente di dottorato in laboratorio, Megan Smyth, sta attualmente lavorando sulla crescita del tessuto cellulare attraverso nanocellule.

Microfibrille di cellulosa (MFC), considerato nuovi prodotti ad alto valore aggiunto dalla biomassa , provoca un crescente interesse, comprese le loro eccellenti proprietà meccaniche e barriera. Il progetto cellulare mira a utilizzarli per sviluppare una nuova classe di substrati biosourti e biocompatibili con rilascio controllato di molecole attive di molecole attive, per migliorare i dispositivi medici per la riparazione dei tessuti molli in chirurgia.

Il dispositivo di riparazione dei tessuti molli è tra i dispositivi medici più utilizzati. Con un mercato di 3 miliardi di euro all’anno e una crescita annuale dell’8%, riguarda principalmente le riparazioni di ernie ventrale o ingudine. Tuttavia, le complicazioni infettive rimangono un problema cruciale per i chirurghi e le autorità sanitarie: portano all’aumento dei costi medici-sociali – nuove procedure chirurgiche e trattamento medico -, una perdita di qualità della vita e soprattutto una diminuzione della speranza della vita, specialmente in il caso di interventi chirurgici oncologici. Vi è quindi un’ovvia aspettativa di una soluzione per il controllo a livello locale di rilascio antisettico per limitare complicazioni infettive o addirittura analgesiche per ridurre il dolore postoperatorio. Pertanto, saranno selezionati vari farmaci e antisettici e immobilizzati (innestato o assorbimento) sugli MFC depositati sul dispositivo medico o utilizzato da solo per riparare i tessuti molli.

a Innanzitutto, il lavoro si concentrerà sui pre-trattamenti della biomassa e più precisamente la cellulosa al fine di ottenere gradi MFC di alta qualità. In parallelo, i bioconjugati attivi saranno preparati da canali di sintesi innovativi da oligosaccaridi selezionati e molecole attivate. Quindi, i dispositivi medici MFC modificati saranno preparati alla scala dimostratore e al rilascio delle molecole studiate. L’idea di base cellulare è derivante dalla biomassa (con un partner industriale e un avviamento) per creare sistemi medici per la riparazione dei tessuti molli (un industriale e un laboratorio universitario) utilizzando MFC funzionalizzati con nuove molecole bioattive (un centro tecnico e tre laboratori universitari) . A più di un anno di esistenza, il progetto avanza bene, portato dall’impegno dinamico dei partner che coinvolge visite alla produzione di Sofradim, LGP2 e Tembec Tartas.

Contatto: Julien .BRAS @ PAGORA.GREENOBLE-INP.FR

L’ingegneria del laboratorio dei lavoratori dei documenti (LGP2) è una ricerca di unità miste (UMR 5518) associando CNRS, Grenoble INP e AGGEFPI Composto da tre squadre: Biofrade: Chimica ed Eco-processi – Materiali Biosourcing multi-scala – Funzionalità di superficie tramite processi di stampa.La ricerca LGP2 è correlata alle aspettative della società in particolare nelle aree dello sviluppo sostenibile (chimica verde, processi puliti, riciclaggio, materiali biosourti, energie rinnovabili) e tracciabilità & Sicurezza (materiali funzionali, documenti e imballaggio intelligente). http://pagora.grenoble-inp.fr/recherche/

Grenoble Inp-Pagora, Scuola internazionale di carta, Comunicazione stampata e Biomateriali certificati Ambiente di sicurezza di qualità e impegnati in Sostenibile Sviluppo, forma ingegneri socialmente responsabili per i settori relativi a chimica verde, carta, stampa, imballaggio, biomateriali e elettronica stampata. Offre anche due licenze professionali (flusso digitale, produzione & Edizione stampata e ingegneria della stampa industriale europea). La sua vasta gamma di lezioni e la sua padronanza dell’apprendimento – a livelli di ingegneria e pro – consentono di adattare permanentemente la sua formazione alle esigenze dei settori. Una forte partnership con le aziende consente a 60 laureati all’anno di accedere a motivare carriere in Francia e a livello internazionale. La scuola sta sviluppando anche la formazione internazionale in collaborazione con università europee e offre la formazione inglese: il post master biorefinery: bioenergia, bioprodotti & biomateriali. La ricerca innovativa condotta dal suo laboratorio, il LGP2, contribuisce al miglioramento dei processi e alla creazione di prodotti che soddisfano le nuove esigenze ambientali. Un monitoraggio attivo sui progressi tecnologici in questi settori è effettuato da Cerig. Tutte queste attività garantiscono un’insegnamento all’avanguardia di evoluzioni scientifiche e tecniche. http://pagora.grenoble-inp.frhttp://cerig.pagora.grenoble-inp.frhttp://www.facebook.com/GrenobleINP.Pagora

Nessuna risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *