Caselle di Natale: grazie alla sua iniziativa, i regali saranno offerti ai più poveri in tutta la Francia

solidarietà – grazie alla sua comunità sui social network, Mélanie Dulize ha lanciato il cittadino iniziativo delle scatole di Natale per portare conforto alle persone con situazioni precarie.

Con la crisi sanitaria “, la domanda nelle associazioni alimentari è aumentata del 45%”, afferma Mélanie Dulize, creatore del gruppo Facebook come desiderio di vivere diversamente (Francata-Comté). Figura inquietante che annuncia le difficili vacanze per le vacanze per alcuni francesi.

Questo franco-comtice ha deciso di aiutare i più poveri offrendo la sua comunità a trasformare le loro scatole di scarpe in scatole piene di regali per Natale.

Un gruppo di Facebook Benevolonte

“Ciò che mi interessa era le persone. Ho sempre voluto aiutare coloro che sono in difficoltà”, afferma che Mélanie Dulleize. Due anni fa, ha fatto un clic: “All’inizio avevo appena offerto di inviare disegni per gli anziani in efad che erano soli a Natale”. Con Dint di parlare e essere supportato dai suoi amici e dei suoi vicini, ha lanciato una pagina Facebook di solidarietà. “Inizialmente, eravamo 300 membri con una sensibilità comune. Poi il nostro piccolo gruppo benevolo si espandeva in una comunità di oltre 2500 persone”, dice.

La sua pagina Facebook mira a organizzare raccolte per le associazioni, per informare A proposito di azioni di solidarietà e condividere idee per vivere meglio. “Ci sono molte persone che vogliono agire ma che non osano iniziare, volevo offrire loro questo gruppo in modo che possano essere supportati e accompagnati”, afferma Melanie.

Aveva anche l’idea di fare un calendario di solidarietà in cui propone ogni mese sfide alla sua comunità. Poco esempio: l’anno scorso, la sua rete aveva raccolto zaini raccolti con regali per senzatetto. Quindi, cento borse avrebbero potuto essere raccolti per Natale 2019.

offrire una scatola di Natale per riscaldare i cuori

Ma quest’anno Mélanie voleva fare qualcos’altro: “Io sono Sono ispirato da ciò che era già stato fatto da alcuni Assos in altre città. Ed è così che ho offerto scatole di Natale “. Un po ‘come il calendario anticipato invertito, il principio di offrire il più povero invece di ricevere dona un aspetto diverso alle tradizioni natalizie.

Le scatole saranno raccolte e distribuite tramite associazioni. Chi aiuta i senzatetto ma anche con coloro che hanno fatto Con donne, migranti e studenti precari, così come banche alimentari. “Volevo toccare più persone perché con questo secondo confinamento, ci sono anche molte persone che si sentono da sole. Voglio che queste scatoli riscaldano il loro cuore per Natale”, dice Melanie.

Questa iniziativa ha preso così tanto scala, che è diventata un movimento cittadino. L’idea è stata rilevata ovunque in Francia, anche in Svizzera e in Belgio. “Ci aspettiamo già di ricevere 300 scatole a Pontarlier, per Strasburgo è di 10.000 scatole! Non ho potuto gestire tutte le città. È naturalmente che le persone hanno iniziato a prendersi cura anche dei punti di collezione e contattare le associazioni della loro città”, aggiunge .

© mélanie dulize

Come partecipare? Depositando tutti i tipi di attenzione in una scatola di scarpe: un’abitudine calda (guanti, cappello, maglione …), una golosità (con una data di scadenza valida), un intrattenimento (libro, giochi …), un prodotto di bellezza / Igiene e una piccola parola dolce, e specificando sulla scatola se è destinata a una donna, un uomo, un bambino o se è mescolato.

I depositi delle scatole sono fino al 6 dicembre. Puoi trovare tutti i punti di raccolta sul gruppo Facebook “come desiderio di vivere altrimenti” o lanciare il tuo!

Nessuna risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *