Attacco Conflans: nove persone in custodia, compresi i genitori di studenti e parenti dell’Assassino


per avvicinarsi al college dove L'insegnante di storia assassinata è stato insegnato, in Conflans-Sainte-Honorine (Yvelines), 16 ottobre.
In periferia del college in cui è stato insegnato l’insegnante di storia assassinata, in Conflans-sant -honorine (Yvelines) , 16 ottobre. Laurence Geai per “il mondo”

Un insegnante è stato decapito nel tardo pomeriggio, venerdì 16 ottobre, a Conflans-Saint-Honorine (Yvelines) , e il suo presunto aggressore è stato ucciso dalla polizia nella vicina città di Eragny (Val-d’Oise) pochi istanti dopo.

L’ufficio del procuratore anti-terroristico nazionale (UNAT) S “è sequestrato L’inchiesta, aperta per “assassinio in relazione a una società terroristica” e “Associazione del criminale terroristico criminale”. La sub-direzione antiterrorista della polizia giudiziaria e la Direzione Generale della Sicurezza della Patria sono state sequestrate.

Leggi le ultime informazioni: Tributo nazionale all’insegnante assassinato e punto sugli indagini, il giorno dopo il dramma

Cinque nuove persone sono state arrestate di notte, con nove il numero totale di persone in custodia, secondo una fonte giudiziaria sabato mattina. Tra questi cinque nuovi arresta sono i genitori degli alunni del college in cui la vittima ha lavorato, così come i membri dell’entourage di famiglia del Assailet, incluso un minorenne.

L’assalitore anche bene. È stato identificato come un giovane uomo. 18 anni di origine cecena, nati a Mosca e domiciliato a Evreux. Venerdì sera, un documento di identità era stato trovato sul suo cadavere, ma gli investigatori dovevano verificare che fosse la stessa persona.

Leggi il rapporto: lo spavento degli abitanti di Conflans-Sainte- Onorino dopo l’omicidio di Un insegnante di custé “da un mostro”

  • Cosa è successo?

Erano circa 17 ore, questo venerdì 16 ottobre, quando un equipaggio della polizia municipale scopre un uomo senza vita, Orribilmente mutilato, vicino al Collegio di Bois-d’Auulne, Conflans-Sainte-Honorine. A suo fianco è un individuo visibilmente agitato. Questo inizia in fuga verso il comune vicino del comune di Eragny (Val-d’Oise), ma è raggiunto con una pattuglia della brigata anti-criminale. E mentre avrebbe minacciato le forze dell’Ordine con un panel di tipo Airsoft gridando “Allahou Akbar”, è stato ucciso da dieci pneumatici di risposta.

Secondo le nostre informazioni, l’arma del crimine è lunga Coltello da macellaio. L’assalitore lo abbandonò vicino al corpo della sua vittima prima di perdite. Sul suo cadavere, gli investigatori hanno poi scoperto un secondo coltello simile.

    Cosa sappiamo dell’assiliante?

Tutti questi elementi, attestando una preparazione precisa, sono arrivati a corroborato un messaggio di reclamo pubblicato su un account Twitter, venerdì, pochi minuti dopo la tragedia. Un account sotto lo pseudonimo @ Chetchene_270 su cui è apparso una foto della testa decapitata del Didattico con il messaggio: “A nome di Allah, tutto il misericordioso, il più misericordioso, (…) in Macron, il capo degli infedeli, io io eseguito uno dei tuoi cani del diavolo che ha osato celittimo Muhammad, calmare i suoi compagni prima di non infliggere una pena difficile. “

Le indagini erano ancora in corso, sabato 17 ottobre al mattino per determinare Con certezza se l’autore di questo messaggio fosse il assalitore o un possibile complice, anche se tutto sembra indicare che il giovane ha pubblicato la sua richiesta. Secondo le nostre informazioni, l’assalitore ucciso dalla polizia è stato da Evreux (Eure), non era uno studente dell’insegnante ucciso. Non è stato educato nel College of Bois-d’Auulne o da una scuola vicina. Gli investigatori cercano di capire come è stato in grado di identificare l’insegnante, riconoscerlo per strada e conoscela il suo programma di uscita del college su questo orologio da vacanza scolastico.

L’assalitore è stato morto dalle forze dell’Ordine noto per la radicalizzazione da parte dei servizi di intelligence. È stato noto solo per i fatti relativi a un degrado di riunione, che risale al 2016. Tra le persone tenute a vista erano sei persone intorno al suo entourage, tutto dalla comunità cecena, secondo una fonte giudiziaria.

  • Cosa sai della vittima?

solo certezza in questa fase: la vittima, Samuel Paty, 47 anni e padre di un bambino, aveva tenuto un corso all’inizio di ottobre Libertà di espressione, mostrando caricature da Muhammad. Questo corso aveva fatto polemiche nel suo stabilimento. Le storie differiscono su ciò che è precisamente in classe.

Nessuna risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *